Come cambiano in soli cinque anni (di C.Trento)

Corrado Trento
Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

CORRADO TRENTO
Ciociaria Editoriale Oggi

Sono molte le curiosità che emergono andando a spulciare tra le liste presentate quest’anno e quelle di cinque anni fa.

Da Marzi ad Ottaviani

Diversi candidati al consiglio comunale che nel 2012 stavano con Domenico Marzi sono oggi schierati con Nicola Ottaviani. Per esempio nella lista Ottaviani ci sono Nives Campanelli, Giuseppe Dell’Aversano e Rosario Grieco. Mentre Enrico Cedrone è capolista di Forza Frosinone, sempre dalla parte di Ottaviani. Tutti nella Lista Marzi la volta scorsa. Ma con l’attuale primo cittadino ci sono pure, da tempo, l’assessore Rossella Testa e il consigliere Carmine Tucci. Entrambi cinque anni fa stavano nella Lista Marzi: Tucci ottenne 225 preferenze, Rossella Testa 76. È rimasto invece nel centrosinistra l’ex assessore Sergio Paris: nella lista di Marzi la volta scorsa, in quella di Cristofari sindaco adesso.

Le novità

Sono rimasti nel centrosinistra ma si presentano in formazioni diverse rispetto al 2012 candidati come Fabio Dialmi: anche lui nella civica di Cristofari dopo che cinque anni fa ottenne 169 voti nell’Italia dei Valori (formazione della quale continua a far parte). Maria Grazia Baldanzi la scorsa volta faceva parte della lista del Psi e raggiunse quota 140 voti. Ora è in campo con la civica Cristofari Sindaco. Tra quelli che invece hanno fatto una scelta completamente diversa ci sono due consiglieri comunali in carica: Antonello Galassi (un passato nel Pd) è nella lista di Alternativa Popolare, al fianco di Ottaviani. Vincenzo Savo (122 voti nella Lista Ottaviani nel 2012), ora concorre nella formazione di Cristofari.

Poi ci sono anche altre situazioni. Quest’anno non sarà candidato al consiglio comunale l’ex sindaco Paolo Fanelli, che invece cin que anni fa ottenne 118 preferenze in Città Nuove con Te, che faceva parte della coalizione di Ottaviani. Torna invece in campo un ex amministratore come Giuseppe Langella: si presenta nella lista Socialisti e Riformisti per Frosinone di Gian Franco Schietroma. La volta scorsa conquistò 155 consensi nell’Udc. Nel Partito Democratico c’è Antonella D’Emilia, che prosegue il percorso iniziato alle scorse elezioni, quando si presentò nella civica di Michele Marini. Nel Pd cinque anni fa c’era pure Armando Mirabella, ora con Frosinone in Comune: ottenne 109 preferenze.

Il Movimento Cinque Stelle

Nel 2012 non c’era ancora stata l’esplosione elettorale, avvenuta alle politiche ed alle regionali dell’anno successivo. Candidata a sindaco dei pentastellati era Enrica Segneri. Nella lista del consiglio comunale concorreva l’attuale aspirante primo cittadino, Christian Bellincampi: ottenne 29 preferenze. Ma nella lista c’era pure Luca Frusone, che meno di dodici mesi dopo sarebbe diventato deputato. Una designazione di servizio la sua (è di Alatri): ottenne 2 voti.

L’assenza di Marini

Non è candidato Michele Marini, neppure al consiglio comunale. È stato eletto ininterrottamente dal 1990 e nel 2007 è diventato sindaco. Ma il risultato più importante lo ha conseguito nel 2002 quando ottenne 988 voti di preferenza. Risultò a livello percentuale (rapporto tra consensi ed elettori) il più votato d’Italia. Era l’anno di Marzi contro Ottaviani

SCARICA DA QUI LA APP PER TUTTI I SERVIZI DI CIOCIARIA OGGI

Ciociaria Oggi