E’ la stampa, bellezza (i titoli di mercoledì 11 I 2017)

Posted on Posted in Edicola

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Reclutava terroristi in carcere
Arrestato a Roma il trentaquattrenne tunisino Saber Hmidi accusato di cercare adepti per la guerra santa. Nel luglio 2015 è stato anche nel penitenziario frusinate dove ha portato avanti la sua attività di proselitismo

SINTESI *
Il modus operandi era sempre lo stesso: con violenza e percosse cercava adepti per la guerra agli infedeli nelle carceri, compreso quello di Frosinone. Saber Hmidi, 34 anni, tunisino è stato arrestato ieri a Rebibbia, nell’ambito dell’operazione “Black flag” perché accusato di fare proseliti nei penitenziari italiani tra cui quello frusinate. Hmidi ha seminato tempesta nel carcere di via Cerreto dove è transitato nell’estate del 2015 e allontanato dopo alcuni mesi perché si era reso protagonista di un pestaggio. Nel suo peregrinare da una casa circondariale all’altra, cambiandone ben sei, ha portato con se quella che lui riteneva essere la Guerra Santa, con pestaggi e violenze. Corpulento, violento e radicalizzato, Hmidi è arrivato nell’istituto di pena di Frosinone che già era un predicatore dell’Islam più integralista e il suo gruppo di preghiera non predicava certamente la comprensione. Nel capoluogo si è reso subito protagonista di una violenta aggressione nei confronti di un detenuto italiano che aveva contestato i continui ed insistenti discorsi inneggianti all’Islam.

 

Cyberspionaggio, ciociari nel mirino

Cronaca Sottratti i dati della Toti Trans di Frosinone e dei commercialisti Geremia e De Donatis di Sora. Accessi abusivi nei sistemi informatici di politici, professionisti e società: arrestati due fratelli hacker

 

Sos pronto soccorso: è codice rosso

Cassino Parcheggiano pure i centenari: un’anziana di 96 anni torna in ospedale dopo le dimissioni ma per lei non c’è posto. Aspetta da due giorni su un lettino-barella. Disattivati alcuni servizi e record di ingressi, il sindaco incalza Macchitella

 

Provincia e Comune, il filo rosso

Elezioni. Nell ’assegnazione delle deleghe il presidente Antonio Pompeo terrà conto anche dei vari equilibri. Centrale il tema delle coalizioni, i Democrat puntano ad intese “globali” in vista dell’appuntamento nel capoluogo

 

Il Pd tra muri e aperture

La volontà è quella di costruire una coalizione con Area Popolare, Psi, Sel e SI. Chiusura verso gli “azzurri”. De Angelis: «Questo risultato ci aiuterà anche a Frosinone». Abbruzzese: «Il sorpasso è solo rimandato». L’affondo Il leader di Forza Italia attacca ancora: «Il centrodestra è cresciuto, ne prendano atto»

 

Anche Maiello è ufficialmente un calciatore del Frosinone

Dopo gli arrivi di Mokulu, Krajnc e Fiamozzi, ieri il club canarino ha chiuso l’accordo anche con il centrale di centrocampo Maiello

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

Scuole al freddo e al gelo Ora il Ministero indaga
Circolare dell’Ufficio regionale: subito i dati sugli impianti. A Frosinone e Arpino riscaldamenti ancora in tilt, annunciata per oggi la protesta degli studenti. A Ceccano e Alvito disagi da due giorni per i termosifoni spenti. I ragazzi manifestano A Pontecorvo il sindaco Rotondo solidarizza con gli alunni ricevendoli e concedendosi a un selfie

SINTESI *
Troppe scuole rimaste al freddo e al gelo. E ieri si è mosso direttamente l’Ufficio scolastico regionale del Lazio (Miur) che ha avviato una vera e propria indagine per capire che cosa stia accadendo. Tanti i casi registrati anche in Ciociaria.

 

Terrorismo, arrestato tunisino. Era stato in cella a Frosinone

Operazione della Digos di Roma che esegue un provvedimento di custodia cautelare in carcere. A un trentaquattrenne già transitato in diversi carceri tra i quali quello di Frosinone. Nel carcere di via Cerreto fu protagonista di un’aggressione a un detenuto che contestava i suoi continui discorsi e preghiere. Secondo gli inquirenti l’uomo sarebbe un leader di primo livello nel gruppo Ansar al-sharia

 

Detenuto sfregiato con una lametta

Un detenuto frusinate è stato sfregiato al volto con una lametta durante l’ora d’aria. La ferita è stata suturata con 17 punti. L’aggressore è un giovane tunisino. E’ accaduto tutto
all’improvviso, durante l’ora di socializzazione (quella che in filmografia si chiama ora d’aria) all’interno dell’istituto di detenzione di via Sferracavalli.

 

Inchiesta Eye Piramid. Spiati i computer della Toti Trans

Cronaca. Pista ciociara per le indagini sul cyberspionaggio. I Pc della società di logistica, secondo gli investigatori del Centro nazionale anticrimine informatico (Cnaipic) del servizio Polizia postale e delle comunicazioni erano finiti in quella estesa rete di computer, preliminarmente infettati tramite la diffusione del malware EyePyramid.

 

Giuseppe Tedesco nel Consiglio nazionale dei commercialisti

Ha guidato per ben 14 anni l’ordine di Cassino. Ora è stato eletto nella lista di Massimo Miani. Hanno votato, contemporaneamente, i 140 Ordini di tutta Italia, con la lista Miani
che ha stravinto le elezioni con oltre il 68% dei voti rispetto alla lista del Presidente
uscente, Gerardo Longobardi.

 

Il Frosinone non si ferma, arrivano Krajnc e Fiamozzi

Calcio Serie B. Marino accontentato, arrivano entrambi in prestito con diritto di riscatto. Chiuso il mercato in entrata, si lavora sulle uscite. Gucher verso il no all’Avellino

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Sindaco, confronto e frecciate
Ieri il forum promosso da “Frosinone 2020”: gli sfidanti Cristofari, Iacovissi, Incitti
e Pizzutelli incalzano su ambiente e degrado, ma Ottaviani rivendica i suoi risultati

SINTESI * Non è stato un vero e proprio confronto, piuttosto una sorta di antipasto, ma tant’è: a sei mesi dal voto, per la prima volta i candidati a sindaco di Frosinone hanno preso parte tutti insieme ad un dibattito pubblico. Ognuno di loro ha avuto una manciata di minuti per esporre la propria idea di città, ma il poco tempo a disposizione non ha impedito agli sfidanti, chi in maniera indiretta e chi in modo decisamente frontale, di mollare qualche stoccata contro lo sfidato: Nicola Ottaviani che, ovviamente, sotto il profilo amministrativo e politico, è l’uomo da battere. L’occasione è stata offerta dall’incontro organizzato dall’associazione “Frosinone 2020” che ieri, nel salone di rappresentanza della Provincia di Frosinone, ha lanciato il forum dal titolo “Un programma per la città”, una piattaforma comune su cui verificare, attraverso la diretta partecipazione di tutti i soggetti della società civile, la qualità e la fattibilità dei progetti degli aspiranti sindaco del capoluogo. L’iniziativa ha avuto un’ottima risposta di pubblico: la sala provinciale era quasi gremita.

 

Procura Cassino, respinto ricorso contro la nomina di D’Emmanuele

I giudici della prima sezione del Tar di Roma hanno respinto il ricorso presentato dal sostituto procuratore di Frosinone, Adolfo Coletta

 

Così il terrorista faceva proseliti in carcere

Ordinanza di arresto per Saber Hmidi, tunisino di 33 anni, ritenuto legato a un’organizzazione jihadista affiliata all’Isis. E’ stato anche nella casa circondariale di Frosinone: un italiano fu pestato per aver contestato discorsi inneggianti all’Islam

 

Intrigo internazionale, spiata nel web anche la «Toti Trans»

Violati gli accessi al sistema informatico della società di trasporto del capoluogo che recentemente è fallita

 

Frosinone, arrivati altri tre rinforzi

Oltre all’attaccante Mokulu ieri si sono allenati con la squadra, agli ordini di Marino, anche i difensori Krajnc e Fiamozzi e il centrocampista Maiello

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Incendiata la casa di una poliziotta
Sabaudia. Alba Faraoni è ispettore nella Sezione Misure di prevenzione della Questura. Gli investigatori a caccia di un movente. Ignoti si sono introdotti nell’abitazione ieri mattina, forse simulando un furto. Poi il rogo doloso al primo piano

SINTESI *
Furto in pieno giorno nella casa di un ispettore della polizia in servizio presso la Questura di Latina, la cui abitazione è stata coinvolta in un incendio. È accaduto ieri mattina a Sabaudia in un villino all’ interno del consorzio “ Punta di Sabaudia” , lungo la Migliara 56, dove vive l’ ispettore capo della divisione anticrimine Alba Faraoni. L’allarme è scattato una manciata di minuti dopo le 13, quando un vicino di casa si è accorto dell’ incendio. Sul posto sono giunte due squadre dei vigili del fuoco di Latina, che hanno impiegato ore per le operazioni di spegnimento. Sul caso indaga la polizia, che ha passato al setaccio l’ abitazione con la scientifica. Portati via una televisione e un computer.

 

Sale operatorie bloccate

Latina. Caos al Goretti Rianimazione piena, i nuovi pazienti intubati «sfrattano» i chirurghi. E nei reparti i portantini lavorano per due società diverse, tutte le conseguenze dei tagli
 

Rapina a mano armata alla sala slot

Formia. L’episodio si è verificato lunedì sera dopo le 23, quando il gestore era rimasto solo. Colpo da cinquemila euro. Un uomo con il volto coperto entra nel locale di Piazza Mattei e si fa consegnare l’incasso della giornata

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Occhio ti spiano
Arrestati i fratelli Occhionero. Spiavano Renzi, Draghi, i vertici di Gdf, Servizi e migliaia di altre persone. Parla il Gran Maestro Bisi: «Noi vittime, tutelate i 300 fratelli». L’ex hacker Ghioni: «Dietro ci sono gli 007»

 

Così Mps accontentava tutti
Le spese della Fondazione. Dall’Arci ai Partigiani fino ai pollai in Centro Africa

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Ecco tutti i nomi di vip e politici spiati
Smantellata una banda che «intercettava» esponenti di politica, finanza, esercito e Vaticano. «Sicurezza nazionale a rischio

 

Grillo torna in ginocchio da Farage
Eurobuffonata. La retromarcia dei 5 Stelle dopo il no dei liberali

 

 

verita

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Le coop che hanno affondato Mps
La Centro Italia e la Holmo hanno ricevuto finanziamenti milionari. Le storie di Boccia e Falciai

 

Due fratelli hacker spiavano mezza Italia
Violati i computer di Renzi, Draghi, La Russa. E anche dei collaboratori del cardinale Ravasi

§

Copyright © 2015 - 2017: Grandi Comunicatori & Associati Tutti i diritti riservati