Gucher al Vicenza: bastano sei mesi per dirsi addio

Giovanni Lanzi
Giovanni Lanzi

Giornalista epurato

di GIOVANNI LANZI
Giornalista temporaneamente senza carta

CALCIOMERCATO /L’agente del centrocampista vede il club veneto. Ma chiede un contratto fino a giugno. Alle spalle? Perugia o la fantomatica serie A?
Gucher al Vicenza: bastano sei mesi per dirsi addio
Intanto l’Avellino e la società biancorossa offrono 2 anni e mezzo, 10mila euro di differenza a favore dei campani

Al centro della giornata di mercato in casa Frosinone c’è stata la posizione di Robert Gucher. Non è un caso ma di più: un bel guazzabuglio.

Giusto per fare un riassunto delle puntate precedenti per coloro non abbiamo potuto seguire la telenovela: il giocatore tra la fine della scorsa stagione e il mese di novembre non ha mai risposto al Frosinone per quanto riguarda il capitolo rinnovo (il suo agente dice giustamente il contrario, ed è il gioco delle parti, ndr). Aveva raggiunto già un accordo con il Perugia. Il club giallazzurro però lo aveva inserito nella trattativa per arrivare a Mokulu (sicuramente uno sconto sul costo dell’eventuale riscatto a giugno 2017). Ma sull’austrociociaro si era fiondato da tempo anche il Vicenza che inizialmente aveva messo sul piatto anche le cessioni di uno tra D’Elia e Zaccardo. Trattativa in stallo a lungo. Ma nessuno ha mai smesso di lavorare, con i pontieri, complice anche le feste.

Siamo finalmente ai… giorni nostri. Quindi a l’altroieri, ieri e oggi. L’Avellino offre un triennale, anzi un contratto fino al giugno 2019 al ragazzo. Che aspetta. Perché nel frattempo il suo agente, Max Hagmayr, sperava di far comprendere  al patron vicentino Pastorelli, che per avere i servigi del centrocampista servirebbe qualcosa in più.

Dopo l’incontro di ieri tra il procuratore e la dirigenza del Vicenza emerge un dato, al di là delle cifre che tutti si ostinano a tenere al riparo: la differenza tra i due contratti, identica scadenza, è di appena 10mila euro a vantaggio del club irpino. Al Vicenza però Hagmayr fa un’altra proposta, giusto per rendere… complicata una trattativa già ingarbugliata di per sé: contratto di sei mesi, fino a giugno.

E poi? A regola di bazzica Gucher al giugno 2018 si svincola. Questo non può che significare una cosa: che Gucher ha un accordo con un altro club. Il Perugia? O la famosa società di serie A (di quale nazione?) che rimbalza da almeno un anno e mezzo quando la quotazione del ragazzo era salita a 1 milione e mezzo e il Frosinone seppe investire sul giocatore tenendolo stretto dopo la promozione nella massima serie? O un rilancio al buio?

Intanto in serata il Frosinone ha atteso l’arrivo del procuratore di Gucher. La telenovela continua. Ah, giusto per condire la vicenda con un po’ di paprika ungherese, alla 27° giornata c’è Avellino-Vicenza. Chissà su quale sponda sarà Gucher quel giorno?