bio plastica

Bio plastica dalla canapa: la nuova sfida di Roccasecca

Conferenza stampa al Consorzio industriale Cosilam. Via alla sperimentazione della Green Valley: la coltivazione di canapa industriale per bonificare i terreni e trasformarla poi in imballaggi per sostituire la plastica. Si faranno ricerche per realizzare plastiche bio.

Tra Itelyum e Plasta Rei sono nozze di plastica

Itelyum e Gruppo Borgomeo hanno annunciato le loro nozze in Plasta Rei. L’azienda salvata dalla chiusura ora rivoluziona il mondo della plastica. “Abbiamo indicato qual è la via per la salvezza del manifatturiero in Italia. Ci si salva se si diventa circolari”. Il caso dei granuli di plastica fatti da materia prima riciclata.

Missione compiuta, Plasta Rei ha rivoluzionato la plastica

L’annuncio è apparso a ridosso della notte su Linkedin: a Cisterna di Latina Plasta Rei (gruppo Borgomeo) ha rivoluzionato il ciclo produttivo della plastica. Nasce un nuovo modo per realizzarla: basato interamente sul riciclo. Potrà essere rigenerata all’infinito. È l’inizio della fine per i rifiuti in plastica.

Plasta Rei, il Lazio cambia il vocabolario della plastica

Durante la visita del presidente della Provincia nello stabilimento Plasta Rei l’annuncio dei progressi nella ricerca dei nuovi polimeri. Rientro in fabbrica anticipato per tutti. Nel primo periodo del 2023 riparte la produzione. I nuovi granuli messi a punto dalla ricerca interna. Il laboratorio avanzatissimo. Solo sei realtà in occidente sono in questo settore. Presto la plastica ricavata da latte scaduto, scarti di kiwi, canapa industriale

Dalla “BioSacco Valley” alla “Green Valley”

Ceccano collaborerà con il Cosilam ed il Comune di Roccasecca nella sperimentazione intensiva della canapa industriale. Per verificare quanto disinquina. E la qualità della materia prima. Dalla quale ottenere bio plastiche ecologiche per sostituire quelle tradizionali

Saf e Saxa Gres progettano il dopo Covid-19: «Bio metano, canapa e compost green per il rilancio»

La società pubblica Saf ed il gruppo privato di Francesco Borgomeo daranno vita ad una new company. Produrrà bio metano dai rifiuti delle cucine dei ciociari. E compost per i terreni che verranno bonificati piantando canapa industriale. Servirà per realizzare imballaggi con cui sostituire la plastica

L’ABC della politica a Ceccano: per una rilettura del 2021

A come Ambiente, B come Bilancio e C, ovviamente, come Centrodestra e Centrosinistra. Che in campo ambientale e sul disavanzo, tra una battaglia ideologica e l’altra, si sono scontrati per un anno. Quello concluso con la prova muscolare del sindaco FdI Caligiore alle Provinciali e il cantiere aperto per il Campo largo. Nonché con una sorpresa sotto l’albero del Natale dei conservatori

È bello camminare in una Valle Verde: avanti il prossimo

Venerdì videoconferenza sulla Green Valley con il sottosegretario alla Transizione Ecologica. Individuate le aree per la sperimentazione Da Roccasecca a Ceccano, da S. Giovanni ad Anagni. Interessate pure Cassino e Pontecorvo. Verso una coop e tante agevolazioni.

La Green Valley, Formisano: «Non solo canapa ma anche food»

Il progetto della Green Valley ipotizzato dal Cosilam per bonificare l’area industriale di Roccasecca. E produrre bio imballaggi con cui sostituire la plastica. Formisano: “Limiti e pregi del progetto”. I sindaci di Roccasecca e San Giovanni Incarico valutano. Quadrini sposa l’idea

Una Green Valley a Roccasecca: Cosilam studia tre eco fabbriche

Un maxi progetto green per riqualificare la zona industriale di Roccasecca. Lo anticipa il presidente del Cosilam marco Delle Cese durante l’asselmbela per l’approvazione del Bilancio. Si ipotizzano tre fabbriche bio. Coltivazione di canapa industriale, produzione di imballaggi industriali con cui sostituire la plastica. Asfalti ottenuti dalle fibre di legno. Metano ricavato dagli scarti delle cucine. Soprattutto: bonifica della zona per anni interessata dai rifiuti.