Prosperetti in corsa per la carica di Giudice Costituzionale

Il professor Giulio Prosperetti è l’outsider per la votazione delle ore 19 con la quale eleggere i tre nuovi giudici della Corte Costituzionale.

Docente all’università di Cassino dal 1985 al 1994, ha insegnato – come professore associato prima e poi come professore straordinario – Diritto del Lavoro. Nello stesso periodo ha insegnato anche Istituzioni di Diritto Pubblico. Dal 1994 è stato membro del Comitato Ordinatore della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Cassino.

Stimatissimo anche al di fuori degli ambienti universitari, proprio per questo venne candidato al Senato della Repubblica negli anni Novanta nel collegio Sora – Cassino sotto il simbolo della Margherita. Venne superato da Bruno Magliocchetti.

Dopo il flop di ieri, alle 19 ci sarà il nuovo tentativo di raggiungere il quorum necessario per l’elezione dei tre alti magistrati. Fino alle 17 di oggi però la situazione appariva ancora più confusa di quanto fosse martedì. Il problema era il nome con cui sostituire Gianni Pitruzzella, presidente dell’Antitrust che si è ritirato dalla corsa dopo aver visto calare i propri consensi nell’ultima votazione. Perché era un problema: su di lui convergeva l’area centrista che è la più composita di tutte e dopo i recenti flop nessuno vuole correre il rischio di passare per un nuovo capro espiatorio da sacrificare sull’altare delle intese e dei veti incrociati.

A sbloccare l’empasse è stato il nome del professor Giulio Prosperetti. Per lui si è mobilitato anche Francesco Scalia con l’area dalle radici genetiche Dc presente nel partito Democratico. Sul profilo dell’ex docente dell’Università di Cassino si è registrata subito un’ampia convergenza. A giocare la partita c’è l’Ncd, c’è la componente ex Udc che si ritrova in Area popolare, c’è Scelta Civica, Centro democratico e tutti gli altri rivoli del fu montismo.

Per la votazione delle ore restano in corsa Augusto Barbera e Francesco Paolo Sisto. E alla fine si vedrà se la spunterà anche Giulio Prosperetti.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright