Abbruzzese – De Angelis: il patto resiste

Si stanno legittimando a vicenda. Non potrebbe essere altrimenti visto che entrambi saranno candidati alla Camera, con forti possibilità di essere collocati come capolista. Mario Abbruzzese e Francesco De Angelis non sono soltanto i leader di Forza Italia e del Partito Democratico ma anche gli strateghi delle manovre politiche di questa provincia.

Nei due Consorzi industriali della provincia hanno stretto un patto di ferro a prova dei rispettivi… Partiti. Adesso il consigliere regionale di Forza Italia attacca il Partito Democratico, augurandosi che venga ribaltato, ma se la prende sostanzialmente con il presidente della Provincia Antonio Pompeo.

Francesco De Angelis evita di rispondere, ma in cuor suo sa che questo botta e risposta alla fine legittima entrambi.

Alle comunali di Frosinone Abbruzzese si sta impegnando al massimo per far vincere Nicola Ottaviani, probabilmente anche perché in questo modo il sindaco di Frosinone continuerebbe a svolgere questo ruolo rimanendo lontano da Montecitorio. Un avversario interno in meno.

De Angelis è andato alla rottura con il coordinatore regionale di Alternativa Popolare Alfredo Pallone. In questa fase il leader del Pd non prenderà iniziativa. Ma tra qualche mese, quando si decideranno anche le candidature alle regionali, potrebbe chiedere al presidente della Provincia Antonio Pompeo di levare le deleghe di vicepresidente ad Andrea Amata, di Alternativa Popolare. Pompeo andrebbe in difficoltà e Mauro Buschini potrebbe approfittarne della corsa per le regionali.

Abbruzzese e De Angelis, il patto di ferro continua.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright