Abbruzzese replica a De Angelis: «Basta inciuci»

CORRADO TRENTO
Ciociaria Editoriale Oggi

 

 

«Francesco De Angelis sarà accontentato: negli enti intermedi andremo alla conta e poi vedremo». Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia, raccoglie la sfida lanciata dal leader del Pd Francesco De Angelis, che, in una dichiarazione a Ciociaria Oggi, (leggi qui) aveva detto: «In caso di conta negli enti intermedi, siamo pronti e soprattutto uniti».

Argomenta Mario Abbruzzese: «La conta si farà non tanto per provare ad ottenere un ribaltone politico. La conta si farà perché è ora che ognuno si assuma fino in fondo le proprie responsabilità amministrative e di gestione. In modo che sarà chiarissimo ai cittadini di questa provincia per quale motivo le cose non funzionano. Il fallimento d’altronde è sotto gli occhi di tutti. Mi riferisco innanzitutto alle politiche portate avanti (si fa per dire) dai Consorzi industriali. Mi riferisco in particolare al Cosilam, ma pure all’Asi. Credo che la provincia di Frosinone abbia bisogno come il pane di risposte in termini di politica economica ed industriale. Nulla è stato fatto».

Prosegue Mario Abbruzzese: «Anche per quanto riguarda la Saf, è arrivato il momento di distinguere i ruoli tra chi ha responsabilità di gestione e chi no. Ma più in generale, penso per esempio a quanto successo all’Amministrazione Provinciale, deve finire la stagione degli “inciuci”. Lo dico pure in maniera autocritica. Tornando alla Provincia, il presidente Antonio Pompeo ha appena annunciato di voler convocare gli Stati Generali del territorio».0

«Mi auguro che si presenti con delle proposte concrete. E che questo non sia il solito espediente politico per gettare fumo negli occhi dei disoccupati e dei cassaintegrati di questa terra. In altri termini, è fondamentale che non sia la solita passerella senza arrivare a nulla di concreto. Va bene la comunione di intenti, però deve servire a produrre azioni in grado cambiare la situazione critica in cui versa il nostro territorio dal punto di vista economico-occupazionale. Le conte negli intermedi, comunque, serviranno a far capire in maniera evidente che il governo del territorio è ingessato dalle lotte intestine al Partito Democratico».

Francesco De Angelis, però, aveva anche rilevato: «Alternativa Popolare, scegliendo Ottaviani, ha perso le possibilità di vincere le elezioni comunali». Alfredo Pallone, coordinatore regionale di Alternativa Popolare, replica con una citazione latina: «De minimis non curat praetor». Letteralmente: il pretore non si occupa di cose piccolissime.

 

§

 

SCARICA DA QUI LA APP PER TUTTI I SERVIZI DI CIOCIARIA OGGI

Ciociaria Oggi

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright