Mario Abbruzzese vice responsabile nazionale Enti Locali

Mario Abbruzzese è stato nominato vice responsabile nazionale degli Enti Locali di Forza Italia. Avrà competenza in particolare sulle quattro regioni del collegio centrale. Verso una candidatura in Ue?

Fuori dal cono d’ombra nel quale era finito dopo le elezioni politiche. Dentro la luce di un incarico nazionale che ha tutta l’aria di essere la benedizione verso un ruolo europeo. Mario Abbruzzese è stato nominato vice responsabile nazionale degli Enti Locali di Forza Italia. Diventa il braccio destro di Marcello Fiori.

Fiori è uno dei pochi uomini nei quali Silvio Berlusconi ripone la fiducia totale. È tra quelli che vengono ascoltati quando si parla di candidature, in qualsiasi collegio d’Italia.

A Mario Abbruzzese è stata affidata in particolare la competenza sulle quattro regioni del Centro Italia: Lazio, Toscana, Marche e Umbria. 

Sono le regioni che compongono il collegio elettorale europeo dell’Italia Centrale. È per questo che in quell’incarico molti leggono una possibile candidatura di Abbruzzese per Bruxelles e Strasburgo.

 

Serve competenza

Nella lettera di incarico, Marcello Fiori mette in evidenza che la scelta è caduta su Mario Abbruzzese in considerazione dello «straordinario curriculum istituzionale-politico» e della «competenza amministrativa».

Spiega poi che la nuova fase politica chiede a Forza Italia una particolare «attenzione politica al sistema delle autonomie locali. Comprenderai la grandissima importanza del Tuo contributo, che ritengo decisivo per il vittorioso rilancio della nostra complessiva attività politica. Soprattutto in un momento di grande incertezza e di grande difficoltà come questo e in ragione delle imminenti scadenze di carattere elettorale anche a livello locale».

 

Report dai territori

All’ex presidente del Consiglio Regionale del Lazio viene chiesto di girare nei collegi, verificare le situazioni. E di «elaborare dei report informativi periodici sulle attività e le iniziative svolte». 

Tra le sue competenze c’è la promozione, il sostegno e l’accompagnamento alla «collaborazione tra i diversi protagonisti dello sviluppo del territorio. La definizione delle strategie di sviluppo incentrate sulla peculiarità delle amministrazioni locali». Inoltre «la elaborazione di proposte finalizzate alla semplificazione amministrativa e dei processi autorizzativi da parte degli enti locali. Il tutto, al fine di rafforzare il sistema delle piccole e medie imprese, delle professioni, delle attività economiche e d’impresa sui territori. Così da elevarne il livello di crescita e di competitività».

 

Abbruzzese: Sono pronto

Immediata la risposta di Mario Abbruzzese, che ha ringraziato Marcello Fiori «per la fiducia accordatami. Sono pronto per questa nuova sfida. Ora dobbiamo subito incominciare a lavorare per esportare il modello vincente di alcune province che ha permesso al nostro partito di raggiungere il 20% alle scorse elezioni politiche».

 

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright