Addii pesanti, rinforzi e nuove regole: un’altra estate calda per Angelozzi

La situazione della rosa del Frosinone tra partenze, conferme e rientri dai prestiti. Tra le priorità la sostituzione di Gatti e Zerbin, pilastri della squadra di Grosso. Anche Zampano e Charpentier dovrebbero lasciare. La società dovrà valutare la posizione di quei giocatori poco utilizzati o finiti ai margini del progetto. Il mercato sarà condizionato dal tetto ai trasferimenti a titolo temporaneo

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Due addii pesantissimi, Gatti e Zerbin, pilastri del Frosinone di Grosso. Altre 2 partenze probabili ed altrettanto importanti, ovvero Zampano e Charpentier. Ai saluti anche il vecchio capitano Brighenti, Cicerelli, Ravaglia e Barisic. Alcuni calciatori fuori dal progetto e quindi da sistemare. Quindici rientri per fine prestito di giocatori giovani o che non avevano trovato spazio. Una rosa di 36 elementi che va ovviamente rimodulata e rinforzata in tutti i reparti. Nuove regole per quanto riguarda i prestiti. Si profila un’altra estate di grande lavoro da parte del direttore dell’area tecnica Guido Angelozzi e del suo staff.

Certo non si dovrà partire da zero, le fondamenta sono state gettate la stagione scorsa, tuttavia non mancheranno interventi mirati a irrobustire l’organico che con le uscite perderà qualità, forza ed esperienza.

Partenze importanti, in ballo 24 reti

Zerbin lascerà Frosinone

Il Frosinone ripartirà a luglio senza il difensore Gatti, “gioiello” della Serie B, esploso proprio in Ciociaria e ceduto alla Juve per circa 10 milioni. Non sarà facile sostituirlo per tanti motivi. Rientrerà al Napoli per fine prestito l’attaccante Zerbin, autore di 9 gol, altra rivelazione del campionato. Il club azzurro sembra voler puntare su di lui.

Dovrebbe rientrare al Genoa il bomber Charpentier (10 reti) che sta recuperando da un infortunio. Il franco-congolese è in prestito con diritto di riscatto e controriscatto ma il suo futuro ad oggi sembra lontano da Frosinone. Come Zampano, in scadenza di contratto. Il terzino genovese non dovrebbe rinnovare. Un vero peccato considerando il rendimento avuto in questa stagione: punto di forza del 4-3-3 disegnato da Grosso. Zampano probabilmente ha offerte migliori dopo un campionato da protagonista.

Tra Gatti, Charpentier e Zerbin in ballo ci sono anche 24 gol: il 41 per cento del totale (58) messo a segno.

Non dovrebbe prolungare il contratto neppure capitan Brighenti, dal 2016 in giallazzurro con 142 presenze. Torneranno alla casa madre Ravaglia (Bologna), Cicerelli (Lazio) e Barisic anche se su quest’ultimo c’è il diritto di riscatto.

La rosa attuale

Il portiere Minelli

L’organico ad oggi è composto da 36 elementi. Una rosa con qualche spina. Ovvero ci sono alcuni giocatori che hanno trovato poco spazio o addirittura sono finiti ai margini della squadra.

Su tutti i difensori Klitten e Kremenovic che non hanno neppure esordito e dovranno avere una collocazione. Ma riflessioni necessariamente saranno effettuate pure sui vari Haoudi, Bozic, Kalaj, Oyono e Manzari che hanno raccolto una manciata di minuti.

E poi ci saranno i rientri per fine prestito di 15 giocatori. Ognuno ha una storia e quindi altre valutazioni saranno effettuate. Tra i pali, oltre a Minelli (in scadenza ma resterà) ed il terzo Marcianò, il Frosinone ritroverà De Lucia e Vettorel al rientro dai prestiti a Salò e Carrara. Bisognerà vedere se si andrà avanti così oppure se arriverà un altro portiere.

E’ chiaro che interventi saranno effettuati sulla difesa quantomeno per sostituire Gatti, Zampano e Barisic. Serviranno rinforzi al centro dove oltre a Szyminski (rinnoverà) ci sono solo dei giovani. Dovrebbe aggregarsi il giovane Gelli, preso dall’Aglianese e girato all’Albinoleffe con diritto di recompra. Stesso discorso sulle fasce che dovranno essere puntellate. Il reparto più completo appare il centrocampo che potrà contare anche su Rohden che prolungherà il suo contratto.

Tornerà Gori dall’Alessandria e chissà che non possa dare una mano. In attacco non sarà facile sostituire Charpentier e Zerbin. Come prime punte ci sono Novakovich e Ciano. Sugli esterni Canotto, Tribuzzi e Manzari. A questi bisognerà aggiungere i rientri dai prestiti.

La squadra dei prestiti      

Il maltese Satariano

Ben 15 giocatori torneranno al Frosinone per fine prestito. Un’altra squadra con 4 riserve. Dirigenza e staff tecnico dovranno effettuare le valutazioni caso per caso. Rientreranno i portieri Vettorel e De Lucia che hanno collezionato 34 e 17 presenze con Carrarese e Feralpi Salò.

Altri hanno avuto poco minutaggio come i giovani Satariano (1 gara alla Pergolettese), Bevilacqua (1, Carrarese), Koblar (6, Potenza), Errico (6, Monterosi), Luciani (7, Monterosi) e Vecchi (10, Potenza). Più spazio invece hanno trovato Vitalucci (25, Pergolettese) e Tonetto (21, Monterosi). Poi ci sono dei giocatori più esperti come Matarese (Imolese), Volpe (Vibonese), Iemmello (Catanzaro), Parzyszek (Pogon) e Gori (Alessandria).

Non è escluso che qualcuno di questi possa pure restare. Ad esempio Grosso ha sempre espresso parole di stima per l’attaccante maltese Satariano, classe 2001.

La nuova regola sui prestiti

Mauro Balata, presidente della Lega Serie B

Ancora manca il comunicato ufficiale della Lega Serie B ma il mercato sarà condizionato dalle nuove regole sui prestiti decise dalla Fifa con l’obiettivo di sviluppare i giovani giocatori, promuovere l’equilibrio competitivo e prevenire l’accaparramento dei calciatori.

Cosa cambierà? In pratica sarà istituito un tetto ai trasferimenti a titolo temporaneo. A regime ogni società non potrà acquistare o cedere 6 giocatori in prestito, ma in questo conteggio non saranno considerati gli Under 21 e i calciatori cresciuti nel proprio settore giovanile. Ma ci sarà un periodo-cuscinetto: dalla prossima stagione il tetto sarà fissato a 8 giocatori, poi nel 2023 si passerà a 7 e nel 2024 si raggiungerà l’obiettivo fissato.

Infine un calciatore già in prestito ad un terzo club non potrà essere ceduto a sua volta con questa formula. Insomma un altro paletto in un mercato già difficile.

L’organico giallazzurro

Il tecnico Grosso

Di seguito la rosa del Frosinone compresi i giocatori che tornano per fine prestito

Portieri: Minelli, Marcianò. Rientrano De Lucia (Feralpi Salò), Vettorel (Carrarese).  

Difensori: Kalaj, Kremenovic, Klitten, Cotali, Szyminski, Pahic, Oyono. Rientrano Koblar (Potenza), Bevilacqua (Carrarese), Vecchi (Potenza), Tonetto (Monterosi).

Centrocampisti: Lulic, Boloca, Ricci, Rohden, Bozic, Garritano, Haoudi, Tribuzzi. Rientrano Gori (Alessandria), Errico (Monterosi).

Attaccanti: Ciano, Novakovich, Manzari, Canotto. Rientrano Satariano (Pergolettese), Matarese (Imolese), Iemmello (Catanzaro), Volpe (Vibonese), Parzyszek (Pogon Szczecin), Luciani (Monterosi), Vitalucci (Pergolettese).

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright