Berlusconi e Toti, chi va e chi resta in provincia

Chi resta in Forza Italia. E chi va con Toti. Dopo le adesioni di Ciacciarelli e Abbruzzese è il momento dei consiglieri comunali. Ma in Forza Italia Quadrini serra i ranghi.

Si va alla conta. Chi resta con Silvio Berlusconi e chi passa con Giovanni Toti. Perché i posizionamenti vanno fatti prima, non quando c’è folla per correre in soccorso del vincitore.

Il presidente della commissione Cultura della Regione Lazio Pasquale Ciacciarelli si è posizionato con chiarezza fino dall’inizio. E lo ha confermato nei giorni scorsi (leggi qui Lo strappo di Ciacciarelli: «Via da Forza Italia, subito i coordinamenti di Toti»). Ieri sera era all’Edra Palace di Cassino per la Festa di Fine estate organizzata dal gruppo finanziario Profima, specializzato in finanziamenti europei.

Al tavolo con il consigliere regionale totiano e signora, c’era il presidente del Cosilam Mario Abbruzzese: tra i fondatori della colonna laziale di Cambiamo, il movimento di Giovanni Toti. E con loro, l’ingegnere Enzo Altobelli, fondatore di Profima, ispiratore dell’accordo civico che ha portato l’area di Forza Italia ad appoggiare l’elezione del sindaco Massimiliano Quadrini ad Isola del Liri. Altobelli ieri sera ha confermato a Ciacciarelli che aderirà a Cambiamo!.

A tavola sono state verificate le ultime adesioni. C’è il consigliere comunale di Sora Lino Caschera, da San Giorgio a Liri è arrivata l’adesione del presidente del Consiglio Comunale Luigi Di Cicco. A Cervaro ha detto si il consigliere comunale Piero Pacitti. A Monte San Giovanni campano il gruppo potrà contare sui Lorella Biordi.

Altra tavola, altra riunione. A qualche chilometro di distanza, il vice coordinatore regionale di Forza Italia nel Lazio Gianluca Quadrini, ripassava con alcuni sindaci l’elenco delle adesioni.

Con Silvio Berlusconi hanno già detto che resteranno i consiglieri comunali di Sora Serena Petricca e Alessandro Mosticone. Rimane anche Martina Sperduti. Conferma la sua fedeltà il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo. A Cassino rimangono con la bandiera azzurra il capogruppo Francesca Calvani e l’ex presidente di commissione Gianluca Tartaglia. Su Isola del Liri il riferimento è Angelo Caringi mentre a Fiuggi è Nicola Della Morte. Ad Arpino ha confermato la permanenza in Forza Italia il capogruppo Mauro Iafrate.

Più complessa la situazione di Frosinone. Rientrata in Forza Italia il consigliere comunale Thaira Mangiapelo, ha già avviato una serie di contatti il presidente del Consiglio Comunale Adriano Piacentini. Resta in bilico il capogruppo Danilo Magliocchetti, così come sono in bilico i sindaci di Anagni Daniele Natalia e Fiuggi Alioska Baccarini.

Gli sviluppi della crisi nazionale imporranno un’accelerazione. E se si andrà al voto sarà corsa al posizionamento.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright