Agosto, tutti in ferie? Macché, tutti a comprare Alfa. Boom delle produzioni di Cassino

Agosto esplosivo per Alfa Romeo. Boom di immatricolazioni per Giulia che segna il secondo miglior risultato di sempre. Eterna Giulietta: nonostante gli anni piace ancora e vende tantissimo. Quasi tutte le Alfa immatricolate il mese scorso sono state prodotte a Cassino.

Fabio Cortina

Alto, biondo, robusto, sOgni particolari: molti

Ad agosto Cassino Plant fa boom e le sue produzioni fanno volare il marchio Alfa. Perché in questo mese forse più di ogni altro nella storia, le vendite del biscione arrivano quasi per il 100% dall’impianto cassinate.

Unendo tutti i dati di vendita infatti, sia quelli dell’ultimo mese che quelli dell’anno, è evidente il peso dello stabilimento di Piedimonte San Germano sul totale.

 

Dici Alfa dici Cassino

Ad agosto sono stati immatricolati 3400 modelli Alfa Romeo: tutte vetture uscite dalle linee di Cassino Plant. Praticamente il totale della gamma Alfa.

Dall’inizio dell’anno sono state fabbricate in Ciociaria 30400 Alfa Romeo su un totale di 35800 col marchio del biscione sullo scudo.

 

I numeri di agosto e dell’anno

Passando ai numeri agostani, questi parlano chiaro, anzi chiarissimo: le immatricolazioni, in un mese moscio di solito come quello appena trascorso, sono schizzate rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

I dati assoluti parlano di 3068 modelli immatricolati, con un balzo del 66% in avanti rispetto a dodici mesi fa.

Nei primi otto mesi del 2018 sono state 35800 le immatricolazioni di modelli Alfa Romeo con un aumento del 16% rispetto ad un anno fa. Sono ben 5 mila unità in più rispetto all’anno precedente.

Un risultato da urlo perché avvenuto in un anno nel quale il mercato è praticamente rimasto fermo, a crescita zero.

 

Sorprendente Giulia

La sorpresa più grande porta il nome di Giulia, auto che ha sfiorato le mille unità immatricolate il mese scorso.

Le immatricolazioni della berlina sono state 990, mentre ad agosto del 2017 furono circa 300. Questo è il miglior dato del 2018. Numeri di immatricolazioni migliori per Giulia sono stati fatti solo a novembre del 2017.

Da gennaio ad agosto le Giulia immatricolate sono state 5817, un dato che nonostante il mese di agosto sugli scudi è più basso del 15% rispetto ai primi otto mesi del 2017, scontando l’avvio di 2018 un po’ stentato.

 

La quota Stelvio e l’eterna Giulietta

Stelvio invece resta sul suo altopiano da inizio anno e fa registrare 760 immatricolazioni ad agosto, il doppio praticamente rispetto allo stesso mese del 2017.

Il Suv prodotto a Cassino continua ad essere il leader nel suo segmento in Italia andando a sfiorare nell’aggregato gennaio/agosto le 10000 unità.

Giulietta, complice le tante promozioni, continua a non tradire e ad agosto sono state ben 1597 le compatte vendute, con un aumento del 61% rispetto allo scorso anno. Da gennaio ad agosto sono state quasi 14900 le immatricolazioni per questo modello, un dato in linea con l’anno scorso.

I numeri di Giulietta sono ancora più eccezionali se si considera che è un modello sul mercato ormai da anni. I consumatori invece continuano ad apprezzarla perché le sue linee sono ancora attuali ed i modelli ormai non risentono di alcun ‘peccato di gioventù‘ ma sono costruttivamente perfetti ed affidabili.

Non è un caso che proprio l’Automotive, insieme al farmaceutico, siano il traino dell’export per la provincia di Frosinone ed il Lazio, con cifre di portata nazionale.

 

Ora si attende l’arrivo dei nuovi modelli programmati per il 2019, la versione Gtv di Giulia, il suv più piccolo, l’edizione Restyling di Giulietta.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright