Alfieri conferma: «Mediazione per ricomporre il Pd a Cassino»

Domenico Alfieri conferma tutto. «Sono stato incaricato dai compagni e dagli amici di Cassino. Mi farò promotore dell’avvio di un confronto fra le tre sensibilità presenti nel Circolo. Non so se riusciremo ad arrivare ad una sintesi, ad un candidato unitario per il prossimo congresso cittadino. Ma registro che c’è finalmente la volontà di affrontare questo percorso».

Il presidente provinciale del Partito Democratico conferma le indiscrezioni anticipate da Alessioporcu.it. L’ex sindaco Giuseppe Golini Petrarcone ed il consigliere regionale Marino Fardelli hanno chiesto di avviare un confronto che possa pacificare il Circolo. Superare le divisioni che nelle scorse elezioni comunali hanno portato il centrosinistra a perdere.

Nello stesso momento, segnali analoghi arrivavano dall’altra sponda. A lanciarli erano stati sia l’altro candidato sindaco del Pd Francesco Mosillo e Sarah Grieco. (leggi qui il precedente).

Più prudente l’ala di Salvatore Fontana. Ma a tenere aperta la porta del dialogo ci sta provando Armando Russo. (leggi qui)

«Sarà un percorso lungo. Abbiamo cercato di favorirlo. Ora cominceremo il lavoro di ricucitura» anticipa Alfieri.

Le parti hanno iniziato ad avvicinarsi appena il segretario provinciale Simone Costanzo ha lasciato il campo e si è dimesso dalla carica di commissario (insieme ad Alfieri) del Circolo di Cassino. (leggi qui). C’è una relazione tra le due cose? «In politica bisogna avere pazienza» si limita a dire il presidente del Pd.

L’impressione è che dietro alle fronde di olivo sventolate da Fardelli e Mosillo ci sia molto più di un semplice clima favorevole. Forse è l’aria di elezioni regionali e politiche che si inizia a respirare.

Non è un caso che da alcuni giorni il consigliere regionale abbia intensificato gli incontri con i sindaci. Soprattutto è tornato a fare quello che accadeva fino a qualche anno fa: il tramite tra i Comuni del Comprensorio e la Regione. I corridoi mormorano che Fardelli abbia allestito una rete in ogni assessorato. Ed ogni volta che solleva il telefono per sapere dove sia finita una pratica inoltrata da uno dei suoi Comuni, riesce a saperlo. Ed a comunicarlo al paese interessato.

Lunedì pomeriggio è prevista un’altra riunione con Giuseppe Golini Petrarcone la sera sarà con il senatore Francesco Scalia. In agenda è annotato un appunto: “convocare gli amici”.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright