Tre in dieci giorni: riunioni di fila per Progetto Anagni

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

 

di Franco DUCATO
Conte del Piglio (ma non) in Purezza

 

 

Tre volte in dieci giorni. Non si tratta di questioni oseè, ma del numero di riunioni che, a quanto sembra, si sarebbero tenute ad Anagni tra i componenti del direttivo di Progetto Anagni. La lista civica, che ha avuto (ed ha…) una parte piuttosto importante nella maggioranza del sindaco Fausto Basetta si è vista molto spesso negli ultimi tempi.

Cosa si siano detti i suoi componenti nelle stanze segrete è al momento un mistero. Sta di fatto però che questo attivismo è quantomeno singolare. E mettere insieme i dati diventa abbastanza facile:

1- Prima delle provinciali la lista propone come candidato (nel gruppo Area popolare) il consigliere comunale Alfredo Cicconi. Una scelta tra l’altro non proprio accolta a braccia aperte dal Pd che ha ricandidato l’uscente Maurizio Bondatti.

2- Dopo le elezioni e la mancata elezione di Cicconi, inizia il confronto in Provincia per stabilire i nuovi assetti della maggioranza; il presidente Antonio Pompeo  conferma la vice presidenza ad Andrea Amata. Subito dopo, inizia il giro di incontri in Progetto Anagni.

Lecito a questo punto chiedersi se qualcuno stia pensando a come (ri)sistemarsi in maggioranza, vista anche l’uscita del consigliere Ambrosetti (La rete dei cittadini) dalla coalizione di centrosinistra.

E si dice anche che, dai suoi uffici, l’imprenditore Domenico Beccidelli, grande elettore di Bassetta, stia seguendo con qualche apprensione l’andamento delle cose. Soddisfatto per l’aspetto morale dell’amministrazione. Un po’ meno per il tasso politico.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright