E nel centrosinistra iniziano le prove tecniche di unità (di C. Trento)

Foto galeotta tra Angelo Pizzutelli e Mauro Vicano. Nel gruppo consiliare dei Democrat però occorre chiarezza. Esistono comunque diverse altre posizioni delle quali si dovrà tenere conto. La mappa completa

Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

La foto è stata fortemente voluta. E scattata sabato scorso al bar Tucci: Angelo Pizzutelli e Mauro Vicano insieme. Due possibili futuri candidati a sindaco del centrosinistra, anche se il primo è capogruppo del Pd in Consiglio e il secondo invece sta già lavorando in un’ottica di coalizione civica. Perché una cosa è certa nel dibattito politico cittadino: alla fine del secondo mandato di Nicola Ottaviani mancano due anni e mezzo, ma tutti, nessuno escluso, stanno lavorando come se l’appuntamento con le urne fosse stato fissato per marzo. La variabile delle possibili elezioni politiche anticipate naturalmente c’è: in questo caso la candidatura alla Camera di Nicola Ottaviani è una possibilità concreta. 

Angelo Pizzutelli

Per quel che riguarda il centrosinistra, è evidente che sia Angelo Pizzutelli che Mauro Vicano hanno voluto lanciare un messaggio di unità. Vedremo quello che succederà nel prossimo futuro. Intanto nel Partito Democratico, che spesso dà la sensazione di essere ancora fermo alle due sconfitte alle comunali (2012 e 2017). 

Angelo Pizzutelli, oltre che capogruppo, è anche il primo degli eletti come consigliere. E quindi è perfino naturale che possa pensare di concorrere alla carica di primo cittadino. Quanto a Mauro Vicano, ha ricoperto i ruoli di direttore generale della Asl e di presidente della Saf. Ha quindi molta esperienza sul piano amministrativo. Sta ragionando in un’ottica di coalizione civica.

Ma nel centrosinistra bisognerà pure vedere quali saranno le scelte di Stefano Pizzutelli (Frosinone in Comune), anche lui tra i possibili “papabili”. Ma l’intero quadro politico comunale sarà molto diverso quando davvero si aprirà il “dopo Ottaviani”. Perché nel centrodestra sarà complicato mantenere compatto il quadro. Considerando soprattutto la possibilità che davvero più di qualcuno possa provare a mettere in campo una coalizione civica trasversale.

Mauro Vicano

Sul versante del Partito Democratico bisognerà pure vedere quale sarà il ruolo di un gruppo consiliare che, oltre ad Angelo Pizzutelli, vede altri tre consiglieri. Anzi quattro, considerando pure Vincenzo Savo, che fa parte però della Lista Cristofari. C’è proprio Fabrizio Cristofari, candidato a sindaco la volta scorsa. Un ruolo lo avrà e sicuramente dirà la sua. Poi ci sono Alessandra Sardellitti e Norberto Venturi. La prima è una fedelissima di Antonio Pompeo, presidente della Provincia e leader provinciale dell’area Base Riformista. Il secondo da tempo non nasconde un certo malumore.

È chiaro che il Pd deve prima recuperare la piena unità del gruppo consiliare. Al momento non c’è, se si considera per esempio che Angelo Pizzutelli e Alessandra Sardellitti a stento si salutano.

*

Leggi tutto su

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright