Direttori della Asl, indiscrezioni in quota… rosa (di C. Trento)

Foto © Giornalisti Indipendenti

Sanità. Verso la scelta dei responsabili sanitario e amministrativo. Lorusso stringe i tempi. Nel totonomine in pole Magrini e Segatori

Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

Conto alla rovescia per la nomina dei direttori sanitario e amministrativo dell’Azienda Sanitaria Locale di Frosinone. Con ogni probabilità sarà il 1 gennaio la data da cerchiare con la matita rossa. Ma non è escluso che il manager Stefano Lorusso possa accelerare e procedere prima di Natale o comunque entro la fine dell’anno.

Il Dg della Asl di Frosinone Stefano Lorusso © Giornalisti Indipendenti

Inutile sottolineare che nei corridoi della Asl, soprattutto ai piani dirigenziali, impera il totonomine. Il riserbo da parte del direttore generale è massimo, ma tra i nomi che circolano in pole position ce ne sono decisamente due. Entrambe donne, entrambe con un curriculum di primo livello. Per quanto concerne il direttore sanitario il nome è quello della dottoressa Patrizia Magrini, direttore sanitario dello Spallanzani. Un’eccellenza assoluta quindi.

Mentre per la carica di direttore amministrativo le indiscrezioni portano ad Anna Maria Segatori, direttore dell’Unità Operativa Complessa “Formazione e Comunicazione” della Asl Roma 6. Un curriculum eccellente, con un’esperienza significativa come responsabile dell’attività giuridica ed economica del personale.

Naturalmente si tratta di indiscrezioni, autorevoli e attendibili però. In ogni caso il neo direttore generale Stefano Lorusso dovrà tenere presente l’elenco degli idonei alla nomina, pubblicato dalla Regione Lazio. Attraverso due distinte delibere, entrambe del 4 dicembre scorso. (leggi qui Asl, cinque nomi locali per gli incarichi di Direttore Sanitario e Amministrativo).

Nell’elenco degli idonei a direttore sanitario, sono 80 i candidati che risultano ammessi, 1 non ammesso, 13 ammessi con riserva e 1 che invece ha inviato la domanda oltre i termini. Mentre per quel che concerne il ruolo di direttore amministrativo, 120 i candidati ammessi, 16 non ammessi e 6 con riserva.

L’ingresso della Asl di Frosinone

Nell’elenco degli idonei a direttore sanitario, i professionisti della provincia di Frosinone presenti sono tre: Marcello Russo (direttore di dipartimento assistenza primaria e cure intermedie presso la Asl), Narciso Mostarda (che però è direttore generale presso la Asl Roma 6) e Mauro Vicano (ammesso con riserva: deve semplicemente integrare la documentazione), già manager dell’Azienda Sanitaria Locale di Frosinone.

Nell’elenco degli idonei per la carica di direttore amministrativo, della provincia di Frosinone ci sono Vincenzo Brusca (attuale direttore amministrativo facente funzione), Alfonso Catracchia (della direzione amministrativa ospedaliera) e Manuela Mizzoni, manager con una importante esperienza nel settore privato. Se le indiscrezioni dovessero essere confermate, l’intero vertice della Asl sarebbe composto da professionisti non di questa provincia.

Ipotesi normale da un punto di vista tecnico, dal momento che ormai si “pesca” da elenchi nazionali e regionali di idonei. Ma in ogni caso è evidente che il territorio si conferma marginale. Ai limiti dell’ininfluenza.

*

Leggi tutto su

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright