Attacchi a Salvini e pure Le Pen: Letta vuole una vittoria politica alle comunali

Il segretario del Partito Democratico in questa fase non vuole separare i diversi livelli e continua a credere nella necessità di un’alleanza forte con il Movimento Cinque Stelle.

Da Siena, la città che lo ha eletto, il segretario del Pd Enrico Letta ha ribadito la necessità del Campo Largo per le elezioni amministrative di giugno ma anche per le politiche e le regionali. Dimostrando una volta di più che la linea del Partito Democratico è solo questa: da Bolzano a Palermo, passando per Frosinone.

Marine Le Pen

Ma Letta ha voluto anche far capire che non ci sono compartimenti stagni in questo momento nella linea politica del Pd. Infatti è intervenuto pure in merito alle prossime elezioni francesi. Dicendo: “Se il 24 aprile ci fosse la vittoria di Marine Le Pen sarebbe il più grande successo di Putin. Potrebbe anche fermare i carri armati perché avrebbe vinto la battaglia principale: entrare nel cuore dell’Europa con i suoi amici come Le Pen”.

Quindi Letta ha spostato il tiro sugli schemi nazionali affermando: “Con Giuseppe Conte sulle spese militari c’è una totale sintonia sul fatto che la questione principale è fare la difesa europea. Questa è anche la nostra posizione, che porteremo avanti anche a livello europeo. Questa barbarie della guerra di Putin ci ha svegliato tutti e ci ha fatto capire che l’Europa deve essere unita”.

L’attacco a Salvini

Matteo Salvini (Foto: Marco Cremonesi / Imagoeconomica)

Infine un attacco a Matteo Salvini. Ha affermato Enrico Letta: “In queste ore è in atto un tentativo pericoloso e sbagliato nei tempi, nei toni e nei contenuti, di creare una propagandistica messa in scena sul fatto che ci sarebbe un fantomatico partito che vuole aumentare la tasse sulla casa e un Robin Hood che vuole evitare questo. Fuor di metafora: Draghi, il governo e noi che lo sosteniamo vorremmo chissà quali aumenti e Salvini invece difende i cittadini da noi cattivi: è una balla gigantesca. Messa in campo  per evitare che si parli di Putin, della guerra e delle colpe che sono tutte di Putin”.

Nella linea di Enrico Letta non ci sono distinzioni tra le comunali e le tematiche di carattere nazionale. Nel senso che alle amministrative il segretario del Pd cerca una vittoria anche politica.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright