Barillari il King dei Paparazzi si sposa: alla Villa Comunale di Frosinone

Il King si sposa. E per una volta finirà lui al centro dell’obiettivo. Quello con il quale ha reso eterni gli anni della Dolce Vita: Frank Sinatra sorpreso mentre esce dal café de Paris in Via Veneto, Charles Aznavour in incognito lungo Via Condotti, il marito di Brigitte Bardot sorpreso nei pressi di Villa Pavesi, Ingrid Bergman presa nella sua quotidianità. Quell’obiettivo per il quale Peter O’Toole in Via Veneto gli spaccherà un orecchio dopo averlo sorpreso a paparazzare, Walter Chiari lo inseguirà, o più di recente la security di Bruce Willis che gli si avventa addosso mentre lo fotografava ai Due Ladroni. E’ per quegli scatti che Rino The King Barillari è stato reso mito da Federico Fellini: l’ha posto al centro di una delle sue pellicole più famose. Generando anche il nome Paparazzi.

Centinaia di scoop, dal cinema al terrorismo. Dagli attentati ai rapimenti. L’ultimo: la settimana scorsa quando ha fatto tana a Ivanka Trump con il marito mentre cenavano al centro di Roma.

Rino Barillari, il più famoso paparazzo al mondo, si sposa. Dirà si alla compagna con la quale si è legato da anni, Antonella Mastrosanti. Lo farà all’interno della Villa Comunale di Frosinone. Location scelta pur di essere unito in matrimonio dal suo amico Riccardo Mastrangeli.

L’assessore alle Finanze di vari governi Ottaviani è amico del King da oltre vent’anni. Amicizia sincera. Al punto che qualche settimana fa l’ha chiamato con la sua voce roca, resa ancora più di pietra dalle migliaia di sigarette fumate nel corso degli appostamenti alle vittime del suo obiettivo. E gli ha detto: «A Riccà, c’è un problema: me sposo».

«Auguri» ha risposto con il suo aplomb tutto british il farmacista, noto viveur delle notti romane di classe. «E qual è il problema,Rino?»
«Il problema è che me devi da sposà tè»
«Va bene, ma se vuoi che celebri io il tuo matrimonio devi venire a Frosinone».

Detto e fatto. Il King si sposa sabato a mezzogiorno. Voleva che rimanesse un segreto. E invece ci saranno ‘a sorpresa’ Barbara D’Urso e La Vita in Diretta…

Chi di obiettivo ferisce…

Auguri, mitico e insuperabile King.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright