Benvenuti alla giostra del gol: a Frosinone è rivoluzione in attacco

Dopo le cessioni di Charpentier, Zerbin e Novakovich e gli acquisti di Moro, Ciervo e Caso altri movimenti nel reparto avanzato. Canotto è pronto a trasferirsi alla Reggina, mentre è in arrivo Mulattieri. Ceduto il portiere Vettorel al Monopoli, al suo posto c’è Loria. Il club accelera per l’ingaggio di Vignali

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Chiamatela la giostra del gol. Nel Frosinone continua la girandola di attaccanti: in arrivo Mulattieri, via Canotto destinazione Reggina. Dopo le partenze nelle settimane scorse di Charpentier, Zerbin e Novakovich e gli acquisti di Moro, Ciervo e Caso. Insomma quasi una rivoluzione se si considerano inoltre le cessioni di elementi che erano in prestito come Iemmello, Volpe e Vitalucci (tornato in queste ore alla Pergolettese a titolo definitivo).

Un reparto rivoltato come un calzino. E potrebbe non essere finita: Ciano ha mercato (il Bari lo segue da tempo), Tribuzzi ha offerte da Reggina e Cosenza, Manzari è richiesto da Triestina e Pescara, Parzyszek e Satariano (rientrati dai prestiti) sono tutt’altro che sicuri di restare.

Un mercato sempre effervescente quello del Frosinone che tra acquisti e cessioni ha mosso una trentina di giocatori.

Mulattieri, il pianista del gol

Samuele Mulattieri

Nelle ultime ore c’è stata l’accelerazione su una doppia operazione. L’ingaggio di Samuele Mulattieri, attaccante centrale dell’Inter, reduce dal prestito a Crotone, e la cessione di Luigi Canotto alla Reggina. Trattative in dirittura d’arrivo.

Il primo, classe 2000, arriverebbe in prestito con diritto di riscatto e controriscatto. Il Frosinone ha bruciato proprio la concorrenza della Reggina. Mulattieri, spezzino, è un Nazionale Under 21 e viene ritenuto una delle punte più promettenti della nouvelle vague. Nel Crotone la stagione scorsa ha collezionato 28 gare e 6 gol segnati nelle prime 8 partite. Ma il suo campionato è terminato il 15 marzo a causa di un infortunio alla spalla occorso nella sfida vinta dal Crotone proprio con il Frosinone.

Era andato decisamente meglio l’anno precedente alla Fc Volendam in Olanda (dove ha imparato a suonare il pianoforte) con 32 presenze e 19 reti. Si tratta di un altro giovane di prospettiva che il Frosinone proverà a valorizzare. Canotto invece è pronto a firmare un triennale con la Reggina dove è cresciuto essendo lui originario di Rossano Calabro. Sbarcato nell’estate scorsa a parametro zero dal Chievo, lascia il Frosinone dopo 36 presenze e 6 reti.

A caccia di 19 gol

Luca Moro

La rivoluzione in attacco è stata per certi versi necessaria tenendo presente che il Frosinone ha perso i 2 migliori attaccanti dell’ultima stagione, ovvero Zerbin (9 reti) e Charpentier (10). Entrambi sono rientrati alla casa madre per fine prestito: il primo al Napoli ed il secondo al Genoa. Poi è partito Novakovich che ha colto l’occasione arrivata da Venezia. E’ chiaro che la dirigenza ha dovuto mettersi al lavoro per sostituirli adeguatamente. Ed ecco gli acquisti di Moro, Ciervo e Caso. Ora è la volta di Mulattieri e Canotto. E come detto da qui alla fine d’agosto potrebbero esserci altri movimenti in attacco sia in entrata che in uscita.

L’attaccante Giacomo Manzari

Il Bari infatti non ha smesso di seguire Ciano. E chissà che sabato, in occasione dell’amichevole allo “Stirpe”, le 2 società non possano parlarsi. La Reggina, dopo Canotto, ha mostrato interesse per Tribuzzi in scadenza nel 2023, giocatore che può giostrare anche da mezzala e esterno a tutta fascia. Ma sull’ex Avellino c’è anche il Cosenza che lo aveva seguito pure la stagione passata.

Triestina e Pescara invece hanno sondato Manzari, esterno d’attacco, in prestito biennale dal Sassuolo. Finora non ha trovato spazio e potrebbe decidere di andare via per avere più minuti. Anche Parzyszek e Satariano tornati dal Pogon e dalla Pergolettese, potrebbe essere ceduti di nuovo.

Vettorel al Monopoli, ecco Loria e Vignali

Thomas Vettorel

Il portiere Vettorel, reduce dalla parentesi a Carrara, è stato nuovamente girato in prestito. Stavolta al Monopoli. Sembrava che potesse restare per fare il secondo a Turati ed invece la scelta della società è stata quella di testarlo ancora in prestito.

Al suo posto dovrebbe arrivare Loria, siciliano di Erice, classe 1999, del Pisa, rientrato dall’esperienza al Monopoli (41 presenze).

Per quanto riguarda il terzino destro il Frosinone pare abbia accelerato per Vignali dello Spezia, superando così la concorrenza di Parma e Brescia. Dovrebbe arrivare a titolo definitivo. Sullo sfondo Zanoli del Napoli anche se Angelozzi nei giorni scorsi si era detto pessimista.  

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright