Cacciatore impallina Barillari ed i suoi complotti contro le mascherine

Scontro su Twitter tra il consigliere regionale espulso dal Movimento 5 Stelle ed il suo ex collega di Gruppo Marco Cacciatore. Che non sopporta le teorie di Barillari sui complotti delle mascherine

Ora che è uscito dal Gruppo non si fanno più scrupoli: sono gli ex compagni di Partito a rispondere per le rime a Davide Barillari, il consigliere regionale del Lazio messo alla porta dal Movimento 5 Stelle. Già prima sopportavano poco e male prima le sue posizioni radicali contro i vaccini e le case farmaceutiche, peggio adesso che è decaduto l’obbligo politico di non attaccarlo. (leggi qui Barillari messo fuori dal Movimento 5 Stelle).

L’ultima uscita dell’ex grillino è su Twetter. Scrive:

Una dittatura sanitaria impone distanze e mascherine (o museruole) per paura di un secondo contagio. Dobbiamo riprenderci in mano le nostre vite ed i nostri diritti, per primo la libertà di scelta. Altrimenti avremo una mascherina (o bavaglio) per il resto dei nostri giorni.

È il suo ex compagno di gruppo Marco Cacciatore (M5S) a non resistere. Ed a rispondergli con un tweet di poche parole. Ma al vetriolo:

Ma magari la mascherina può fare da barriera, almeno in parte, per le cazzate che dispensi a tutto tondo, non trovi?

A stretto giro si aggiunge alla conversazione Daniele Ognibene, consigliere regionale eletto nelle file di Liberi e Uguali. Risponde che

per l’inconitenza verbale serve il pannolino facciale.

Davide Barillari e Marco Cacciatore © Stefano Carofei / Imagoeconomica

Anche da quando è stato espulso dal Movimento 5 Stelle Davide Barillari continua a sostenere la sua linea complottista. Nelle ore scorse il consigliere regionale ha scritto su Facebook

Ti inseguono con i droni, ti controllano per strada, ti multano. Perchè sei malato, anche se ti senti bene. E chi ti dice che una mascherina ti mette al sicuro perchè ti salva dalla tua paura, semplicemente ti sta usando. Mente. 
Sei sano, ma ti sei convinto di essere un malato senza sintomi. Ti sei convinto che sei un pericolo per te e per gli altri. E devi difenderti, con la tua paura, denunciando gli altri. Solo con la paura possono fare quello che vogliono. Solo con la paura possono convincerti a credere a tutti i loro scienziati televisivi. Anche convincerti a non manifestare, a non protestare, a non criticare, non fare domande

In poche ore ci sono 104 condivisioni e 64 commenti. Molti di sostegno e qualcuno del tutto contrario. Come la signora che, caustica, scrive: Barillari, la tua paura qual’è? Quella di finire il secondo mandato e un futuro incerto? Vai a farti friggere!

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright