Camera di Commercio: si va all’Accesso agli Atti

Richiesta ufficiale della documentazione per la contestata votazione del rappresentante degli Ordini Professionali con cui designare il rappresentante nella Camera di Commercio di Latina - Frosinone. Sulla base di quei documenti si deciderà se andare al Tar.

Il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale? Non ancora. Ma una richiesta di Accesso agli Atti per avere tutti i documenti è stata già decisa. Gli Ordini Professionali della provincia di Frosinone vogliono approfondire il caso della votazione con cui eleggere il rappresentante della categoria all’interno della nuova Camera di Commercio di Latina-Frosinone. (leggi qui La partita degli Ayatollah per conquistare la Camera di Commercio e leggi anche La Camera dei… veleni: il primo derby va a Latina).

La futura sede della Camera di Commercio di Latina – Frosinone

Hanno chiesto la copia ufficiale del verbale redatto al termine dell’assemblea tenuta a Latina. Nella quale a due Ordini della provincia di Frosinone non è stato consentito di votare perché avevano inviato un delegato, nonostante fosse stato specificato nella convocazione inviata dal segretario Pietro Viscusi che non erano consentite deleghe.

Sulla base della documentazione si deciderà se impugnare la votazione e chiederne la ripetizione.

Un quadro che ha molto allarmato il Segretario Generale della Cisl del Lazio Enrico Coppotelli. Il quale l’altro giorno ha sollecitato a cambiare prospettiva. A non procedere a colpi di logiche territoriali, del tipo Frosinone contro Latina e viceversa. E nemmeno a colpi di logiche di corporazione, del tipo Industriali contro Commercianti. Coppotelli ha chiesto invece una visione d’insieme ed organica che preveda lo sviluppo di tutto il Sud del Lazio.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright