Caro Segretario, ricordati di Cassino

Cassino vuole esercitare un ruolo negli scenari futuri del Partito Democratico. Mettendo fine all'isolamento di fatto che ha caratterizzato gli anni scorsi. Arianna Volante mette i puntini sulle i

Massimo Gentile
Massimo Gentile

Sao ko kelle terre...

Fine dell’isolamento. Cassino rivendica avere un ruolo adeguato nella nuova governance del Pd dopo l’incoronazione di Luca Fantini. Tra i primi a congratularsi con il neo Segretario Provinciale è stata la consigliera comunale Arianna Volante. Negli anni lei e Fantini hanno costruito un lungo e proficuo rapporto nella Giovanile del Partito.

«Quando facevamo le riunioni a Cassino con Luca Fantini non c’era nessuno, adesso tutti che fanno la gara a salire sul carro del vincitore. Noi su quel carro c’eravamo da prima e abbiamo sempre creduto nelle potenzialità di Luca» manda a dire la consigliera a chi ora si mette in fila. Il non detto è: se Cassino deve avere un giusto riconoscimento nella nuova squadra, ad occupare quelle caselle non possono essere certo coloro che a Cassino hanno sempre snobbato Luca Fantini.

Non è un caso che venerdì scorso Fantini è arrivato all’assemblea al parco Baden Powell insieme ad Arianna Volante. Proprio la consigliera potrebbe avere un posto di rilievo.

I numeri in Assemblea

ARIANNA VOLANTE

Il circolo di Cassino conta dieci delegati all’Assemblea Provinciale che in totale è composta da 160 iscritti. La maggioranza relativa fa capo all’amministrazione comunale. Sei dei dieci delegati sono infatti legati al sindaco Enzo Salera e al presidente del Consiglio Barbara Di Rollo. Si tratta di: Fabiola Arti, Bruna Teresita, Fernando Cardarelli, Sergio Marandola, Pierluigi Pontone e Annunziata Sanseverino.

Due fanno invece riferimento all’area Pompeo-Costanzo e non hanno un particolare feeling con l’amministrazione comunale. Si tratta di Emanuele Zolla e Maria Palumbo.

C’è poi Lucia De Feo che fa parte dell’area Maggiani, ovvero della sinistra del Pd (i cosiddetti cuperliani), che a Cassino hanno il massimo esponente nell’attuale commissario Romeo Fionda.

Ultimo, ma non per importanza, è poi il nome di Sarah Grieco: tra i delegati rappresenta l’area di Pensare Democratico ma prima di essere designata ha avuto un lungo colloquio con il sindaco Enzo Salera propedeutico ad una ricucitura nel Partito e soprattutto ad evitare una rottura tra amministrazione e circolo cittadino.

Le due partite

Romeo Fionda con Simone Costanzo

Perché la partita ora è doppia: da un lato giocare un ruolo importante nella nuova governance provinciale visto che Cassino è poi uno dei pochi grandi comuni della Ciociaria a guida Pd. E in secondo luogo designare una nuova squadra per il circolo locale.

«Serve un segretario esperto, soprattutto in questa fase nella quale deve confrontarsi con una amministrazione “amica” e non è chiamato solo a fare l’opposizione, dunque il commissario Romeo Fionda è la persona più adeguata» ripetono da giorni i pretoriani del sindaco. E il commissario non disdegnerebbe la candidatura.

Volendo invece guardare al rinnovamento anche anagrafico oltre che culturale del Partito, ci sarebbe la candidatura del giovane Pierluigi Pontone che vanta ottimi rapporti con il presidente del Consiglio Barbara Di Rollo e che avrebbe a suo favore anche l’area di Sarah Grieco che invece difficilmente andrebbe a convergere sul nome di Romeo Fionda.

E siccome tra i due litiganti il terzo gode potrebbe spuntare il nome di Fernando Cardarelli. Ma c’è anche chi pensa ad una donna per dare veramente un segno di svolta. Nelle prossime settimane il quadro si andrà delineando.

E ora i concorsi

FRANCO EVANGELISTA

Da parte sua il sindaco Enzo Salera dopo aver spento i “focolai” che stavano divampando in città in merito al caso della Civitas Mariae, si gode il successo per aver mandato in porto i concorsi. (leggi qui Civitas Mariae, pronta la delibera di revoca: il vescovo ottiene una proroga).

Spiega: «Dal 1984 non si espletavano concorsi per vigili a tempo indeterminato. È un grande risultato che sono orgoglioso di presentare a tutti i cittadini. Faremo di tutto per dare massima visibilità al concorso perché dovranno essere assunte le migliori professionalità. Dovrà infatti emergere il merito e non la conoscenza dell’amico di turno, le capacità tecniche di chi partecipa piuttosto che il clientelismo». L’opposizione fa sapere che vigilerà.

Intanto nel Consiglio comunale di venerdì è stata approvata all’unanimità la variazione di bilancio e il regolamento del centro anziani. E, tra l’incredulità dei più – pochi, veramente perchè tanti consiglieri e assessori erano già in vacanza – il leghista Franco Evangelista si è complimentato con l’assessore Luigi Maccaro per il nuovo regolamento sul Centro Anziani.

Il mese di agosto sarà decisivo anche per lui: in autunno potrebbe concretizzarsi il passaggio nelle fila di Fratelli d’Italia.