Scoppia la guerra delle tessere nel Pd di Cassino

Continua la guerra nel Pd di Cassino. E questa volta si combatte a colpi di tessere.

Le due sacerdotesse, Sarah Grieco e Barbara Di Rollo hanno ritirato dal segretario provinciale Simone Costanzo per conto del gruppo che fa riferimento a Francesco Mosillo un totale di 300 tessere del Pd. Senza passare per il circolo di Cassino.

Lo hanno scoperto per caso l’ex sindaco Giuseppe Golini Petrarcone ed il consigliere regionale Marino Fardelli. Che appena l’hanno saputo non hanno avuto una reazione molto contenuta.

Sfogata l’ira hanno deciso di indire per giovedi prossimo alle ore 18, presso l’Esedra, un convegno pro-tesseramento in vista della scadenza del 28 febbraio.

Fardelli ha già pronto un primo pacchetto di 100 tessere.

Il dialogo con cui pacificare la sezione e riunire i due gruppi?

Nessuna traccia. Ne dal fronte Petrarcone né dal fronte Mosillo. Nessuno ha cercato l’altro, nessuno ha tentato di stabilire un contatto.

Da rilevare poi una nota di colore legata al consiglio comunale di martedì sera. (Leggi qui la cronaca). Al momento di procedere con il voto di fiducia al sindaco Carlo Maria D’Alessandro ed al presidente del Consiglio Comunale Dino Secondino, c’è stata la fuga dall’aula dei due consiglieri di opposizione Massimiliano Mignanelli e Barbara Di Rollo. Entrambi in quota Francesco De Angelis. E che dovrebbero essere, pertanto, contrapposti alla maggioranza di centrodestra che governa la città.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright