Pigliacelli dice stop: via alla ricerca di un nuovo presidente

Marcello Pigliacelli ha detto basta. A marzo, alla scadenza del mandato da presidente della Camera di Commercio di Frosinone, non riproporrà la sua candidatura per un bis.

Lo ha annunciato poco fa nel tradizionale incontro con il personale per lo scambio degli auguri di Natale. Lo ha fatto rispondendo ad una domanda degli impiegati. Presidente, che si fa l’anno prossimo? Pigliacelli ha detto: «Non dovete chiederlo a me, ora tocca ad altri. Per quanto mi riguarda, a marzo scade il mio mandato. E finisce lì».

A questo punto, già tra qualche giorno inizierà l’iter delle consultazioni tra le associazioni che compongono il Consiglio Camerale. Raccoglieranno le indicazioni attraverso le quali giungere alla nomina del nuovo presidente.

L’elezione del successore di Marcello Pigliacelli deve avvenire a marzo. Al nuovo presidente spetterà il compito di traghettare la Camera di Commercio di Frosinone verso la fusione con quella di Latina, dopo l’improvviso stop al piano votato nelle settimane scorse. (Leggi qui il precedente)
Accorpamento che diventerà effettivo tra circa un anno e mezzo.

Cinquantatré anni, Marcello Pigliacelli è uno dei vertici della Autotrasporti Pigliacelli: azienda storica nell’autotrasporto italiano. Già presidente della Società Gestione Pigliacelli. Già presidente di Confindustria Frosinone dal 2009, è stato vice presidente di Unindustria dal 2011 e membro della giunta di Confindustria Lazio dal 2008. A livello nazionale è stato vice presidente della potentissima Anita, l’associazione che riunisce i più grandi autotrasportatori in Italia. Proprio in quel perido raggiunse l’accordo con i sindacati per il rinnovo del contratto nazionale di categoria.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright