Centrodestra, si cerca di opzionare la candidatura del dopo Ottaviani

Ci pensano Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia. Ma anche le liste civiche. Noi con Frosinone di Carmine Tucci per il momento non si muove, ma guarda nella direzione del Carroccio, confidando nel rapporto con Claudio Durigon. Asse di ferro sempre più saldo tra Gianfranco Pizzutelli (Polo Civico) e Antonio Scaccia (Lista per Frosinone)

La prossima candidatura a sindaco di Frosinone, quella del dopo Nicola Ottaviani. E’ questo il vero obiettivo di partiti e liste civiche dell’attuale maggioranza di centrodestra. Della Lega di Francesco Zicchieri innanzitutto, ma anche di Fratelli d’Italia di Massimo Ruspandini.

Bisognerà vedere se funzionerà lo schema in base al quale una delle due forze politiche esprimerà il candidato sindaco a Frosinone e l’altra a Latina. Intanto però c’è Forza Italia, che non intende cedere terreno. La soluzione delle primarie non entusiasma nessuno e alla fine ci si potrebbe ritrovare con più candidati in corsa.

Le liste civiche, dal canto loro, non stanno a guardare. Potrebbe essere proprio una bandiera civica quella sotto la quale si presenterà agli elettori Fabio Tagliaferri, il vicesindaco eretico in odore di decapitazione (o la delega ridimensionata o la fascia di vice) per le continue puntualizzazioni fatte al sindaco. (leggi qui «Nicò, i bambini che sabato vanno sulla ruota panoramica so’ gli stessi che lunedì ci piove in classe») Che lo sopporta sempre meno. (leggi qui Indiscreto – Uccidete la colomba bianca. Il caffè amaro di Peppino e Marino)

Anche in consiglio comunale si nota una crescente intesa tra il Polo Civico di Gianfranco Pizzutelli e la Lista per Frosinone di Antonio Scaccia, già unite da un patto federativo che porta a sei consiglieri comunali insieme. Ma continuano le adesioni al Polo Civico e sicuramente alle prossime elezioni comunali questa vasta formazione farà sentire la propria vice.

Resta ferma, per il momento, la lista civica Noi per Frosinone di Carmine Tucci, che ha tre consiglieri comunali e un assessore. Da tempo vanno avanti i contatti con la Lega. C’è un rapporto personale molto forte tra il consigliere Carlo Gagliardi e Claudio Durigon, sottosegretario di Stato della Lega al Lavoro. Uno dei politici più influenti in questo momento nell’intero territorio regionale.

Noi con Frosinone sta aspettando di vedere come evolverà la situazione a gennaio, ma è evidente che poi assumerà una scelta politica. Il Carroccio rimane l’interlocutore privilegiato.