Centrosinistra, nel cognome della rimonta

Angelo Pizzutelli è il potentissimo capogruppo del Pd, Stefano Pizzutelli uno che è meglio avere dalla propria parte, Gianfranco Pizzutelli quello che può fare la differenza. A Frosinone il centrosinistra non può che ripartire da un cognome pesantissimo sul piano politico. E perfino della storia della città. Ecco come.

Ci sono tre Pizzutelli che potrebbero diventare fondamentali alle elezioni comunali di Frosinone nel campo del centrosinistra. Una coalizione che viene da due sconfitte consecutive, l’ultima delle quali al primo turno e pesantissima. C’è la necessità di provare a riconquistare il capoluogo, pedina strategica nello scacchiere provinciale.

Nel cognome di Angelo

Angelo Pizzutelli (Foto: Giornalisti Indipendenti / Ciociaria Oggi)

Il primo è Angelo Pizzutelli, capogruppo del Pd, da anni e anni il più votato come consigliere comunale. Non soltanto quando era assessore, ma pure quando è stato all’opposizione. Segno di un consenso radicato, che potrebbe perfino lanciarlo per la candidatura a sindaco. Ma da mesi ha stretto un patto di ferro con Mauro Vicano, con il quale sta lavorando fianco a fianco. Giorno dopo giorno. Al bar Tucci, pieno centro storico di Frosinone, i due sono ormai parte dell’arredamento.

Angelo Pizzutelli sarà sicuramente il regista della lista del Partito Democratico. Ben sapendo che Mauro Vicano si concentrerà sulle civiche. Ma sarà lui, il capogruppo del Pd, il vero motore della campagna elettorale.

Stefano in Comune

Stefano Pizzutelli

Poi c’è Stefano Pizzutelli, leader di Frosinone in Comune. E figlio d’arte, considerando che il padre è Vincenzo Pizzutelli, un monumento della politica provinciale e regionale: assessore comunale e regionale, responsabile politico del Psdi prima e dello Sdi dopo sia nel Lazio che in Ciociaria. Consigliere comunale svariate volte, esponente nazionale dei Socialisti.

Stefano Pizzutelli, però, ha seguito fino ad un certo punto le tracce paterne, poi ha preso la sua strada. Nel 2017 Memmo Marzi ha insistito affinché fosse lui il candidato sindaco del centrosinistra. Adesso Francesco De Angelis vuole provare a recuperarlo in coalizione. E chissà potrebbe perfino riuscirci.

Solo che Stefano Pizzutelli non è uno che scende a compromessi. Entrerà alle sue condizioni, qualora lo decidesse però. Certo comunque che senza di lui la coalizione di centrosinistra perde molto.

Il Gianfranco civico

Poi c’è Gianfranco Pizzutelli, leader del Polo Civico e presidente dell’Agenzia Servizi alla Persona di Frosinone, ruolo al quale lo ha nominato direttamente il presidente della Regione Nicola Zingaretti.

Ha un rapporto di ferro con Francesco De Angelis (i due lavorano da anni fianco a fianco all’Asi) e con Mauro Vicano. La sua lista civica sposta parecchio. E va considerato uno spostamento doppio, perché sono votati portati nel centrosinistra e levati al centrodestra.

Il fattore Pizzutelli sulla campagna elettorale di Frosinone. (Leggi qui)

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright