Cercasi leader disperatamente

In provincia di Frosinone sono lontani i tempi del trio Iannarilli-Formisano-Foglietta, non ci sono figure carismatiche come Pallone, Fiorito o Scalia. Resta soltanto Francesco De Angelis. Gli attuali parlamentari e regionali non riescono ad interpretare il ruolo dei loro predecessori. Ma serve coraggio

Francesco De Angelis ancora oggi. Antonello Iannarilli, Alfredo Pallone, Anna Teresa Formisano, Alessandro Foglietta qualche tempo fa. Come Franco Fiorito. E Francesco Scalia.

Erano loro nel recente passato i punti di riferimento politici del territorio. Nel bene e nel male.

Quando si doveva difendere la sanità dagli attacchi romani, quando bisognava completare la Frosinone mare o la Ferentino-Frosinone-Sora. Ma pure quando bisognava prendersela con qualcuno per quello che non andava.

Degli eletti di oggi chi può dire davvero di rappresentare la Ciociaria?

 

I tre parlamentari del Movimento Cinque Stelle, Luca Frusone, Enrica Segneri e Ilaria Fontana, si comportano secondo lo stile dei pentastellati, che amano il voto di opinione e meno il radicamento sul territorio. La partecipazione via social lascia poco sul campo. Inoltre, l’impostazione fortemente gerarchizzata del Movimento (da Luigi Di Maio a Rocco Casalino), con il ruolo di Davide Casaleggio, non consente a nessuno di privare ad emergere in modo diverso.

 

Per quanto riguarda la Lega, Francesco Zicchieri è della provincia pontina. E’ presente dalle nostre parti, ma non è la stessa cosa. Ne è dimostrazione il doppio scontro che si è acceso in questi giorni all’interno del Direttivo provinciale Lega, salta il Direttivo… anzi no: Palombo è sotto assedio). Gianfranco Rufa è stato eletto a Viterbo e inoltre non dà la sensazione di poter guidare il Carroccio in Ciociaria. Francesca Gerardi si impegna molto, ma anche lei deve fare i conti con il predominio di Zicchieri.

 

Il senatore Massimo Ruspandini (Fratelli d’Italia) sul territorio ci sta.  “Prendersi” il centrodesta è più difficile però. Il Partito della Meloni ha percentuali troppo basse. Ruspandini non si arrenderà.

 

Per quanto riguarda i consiglieri regionali, Loreto Marcelli (Cinque Stelle) è alla sua prima esperienza e anche lui deve fare i conti con le gerarchie del Movimento. Pure Pasquale Ciacciarelli (Forza Italia) è alla sua prima esperienza e deve tener conto del ruolo predominante di Mario Abbruzzese.

Mauro Buschini e Sara Battisti (Pd) fanno parte della componente di Francesco De Angelis. Buschini in particolare è il “delfino” pure sul piano politico. Ma dovrà attendere, con De Rossi (eterno Capitan Futuro) con Totti.

 

La Ciociaria però non può attendere. Cercarsi leader disperatamente.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright