Chi rimarrà con il cerino acceso in mano? (di F. Ducato)

Ora la corsa è verso quella Grosse Koalition che tutti avevano criticato e condannato nei giorni scorsi. Ma i numeri dicono con chiarezza che è l'unico modo per vincere al primo turno le elezioni comunali di Anagni

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

Si chiama gioco del cerino.

In politica, e non solo, è quello che accade quando si crea una situazione complicata, e tutti i protagonisti cercano di uscirne nel migliore dei modi. Lasciando l’ultimo da solo a pagare il prezzo per tutti. Con il cerino in mano, appunto.

Ecco. Ad Anagni sta succedendo qualcosa del genere tra il Pd e Progetto Anagni. E non solo.

Sulla carta, tutto sembrerebbe ormai incanalato. Da una parte il centrodestra che avrebbe raggiunto un suo equilibrio con l’indicazione di Daniele Natalia.

Dall’altra il centrosinistra, oramai proteso verso una coalizione Pd più liste civiche. Tra cui quelle che fanno riferimento allo schieramento che fu di Progetto Anagni. E qui le cose si complicano. Perché le indiscrezioni che circolano in città nelle ultime ore, raccontano di una situazione ben più complessa. Nella quale sia gli esponenti di Progetto Anagni sia quelli del Pd, a tappe alterne, starebbero cercando di stringere accordi con il gruppo di Natalia.

L’analisi è semplice, a farla dal punto di vista dei numeri: a sinistra si sono accorti che il gruppo messo su dagli amici di Natalia è numericamente molto consistente. E per non rimanere fuori dalla stanza dei bottoni, sia il Pd che Progetto Anagni starebbero disperatamente cercando di accordarsi con il polo conservatore con una manovra dell’ultimo minuto. Entrare lasciando i simboli di Partito, presentandosi con una veste civica. E lasciando il cerino nelle mani di chi arriverà secondo in questa corsa a salire sul carro di Natalia.

Che il centrodestra sia diventato, nelle ultime ore, piuttosto attrattivo, lo dimostrano del resto anche i contatti che anche Idea Anagni avrebbe ripreso ad intavolare nelle ultime ore con la coalizione di centrodestra. Dopo aver raggiunto l’accoro con Casapound sul nome di Daniele Tasca candidato, alcuni elementi del gruppo avrebbero contattato Daniele Natalia per provare un approccio.

Chi rimarrà con il cerino acceso in mano?

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright