Chi era Giuseppe Ciarrapico, l’editore scomodo che non contava le copie ma le pesava

Andreottiano di ferro e poi berlusconiano, ha attraversato decenni di vita politica della Prima e della Seconda Repubblica. Con le sue testate locali è stato un pioniere dell’editoria.