Ciao Automotive, la tua stagione è finita

Senza Ricevuta di Ritorno. Carlos Tavares annuncia quello che da mesi dicevamo: la stagione dell'Automotive è alla fine. Ora c'è la Mobilità Sostenibile. E Cassino Plant che fine fa?

Clicca qui per ascoltare

Anni fa, un mitico corrispondente da Mosca del quotidiano La Stampa, inviò a Torino il suo articolo sull’elezione di Leonid Breznev a presidente dell’Unione Sovietica.

Il corrispondente era il mitico Alberto Ronchey ed il suo direttore era un giornalista ancora più mitico: Giulio De Benedetti. Il quale stravolse l’articolo.

Con il rispetto che si usava in quell’epoca, Ronchey fece notare a De Benedetti che era giusta l’analisi scritta da lui e che Breznev non era filocinese, tutt’altro. Il direttore rispose: lo so benissimo, ma tutti pensano il contrario e se scriviamo che i russi non stanno con i cinesi ci prendono per scemi. Arriverà il momento per scrivere come stanno le cose.

Aveva ragione.

Foto: via Imagoeconomica

Questa trasmissione dall’inizio di questa stagione sta dicendo in ogni modo che stiamo andando verso il collasso energetico e che è finita l’epoca dell’Automotive, perché siamo già nell’era della Mobilità Sostenibile.

In tanti hanno cercato di capire perché ci fossimo intestarditi su questa litania.

Oggi Carlos Tavares, amministratore delegato di Stellantis da quando Fiat – Fca si è fusa con Psa Peugeot, ha annunciato la svolta software per le auto, con un investimento da 30 miliardi di euro. Le auto saranno sempre meno meccanica e sempre più software: una accademy interna convertirà circa 4.500 ingegneri. A marzo, forse, sapremo che fine farà lo stabilimento Cassino Plant. (Leggi qui Stellantis annuncia la svolta: a marzo il piano).

Negare che il mondo stia cambiando è fare come i No vax: anche se dici che il virus non esiste, se prima o poi lo incontri, finisci intubato in ospedale. L’automotive sta finendo. E la nostra politica non ha mosso un dito.

E noi ve lo avevamo detto.

Senza Ricevuta di Ritorno

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright