Cirillo blindato dai Fratelli (di C. Trento)

Scontro FdI al Comune di Frosinone. Il senatore Ruspandini chiude i giochi: «Serve serenità all’ottima giunta Ottaviani». Paolo Pulciani: «Sull’assessorato decide il circolo del partito, non certamente i singoli». G Giuseppe Vittigli: «Marco Ferrara assume iniziative non concordate»

Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

Fratelli d’Italia blinda la posizione dell’assessore Pasquale Cirillo in giunta. Lo fa “senza se e senza ma”. Attraverso una netta presa di posizione del senatore Massimo Ruspandini. Il quale rileva: «Il risultato alle europee di Fratelli d’Italia nella città capoluogo è stato un risultato lusinghiero e di grande prospettiva, figlio anche dell’impegno di molti che si sono aggiunti alla nostra comunità». Quindi la sottolineatura: «Ora serve serenità e serve dare la possibilità all’ottima giunta Ottaviani di lavorare senza polemiche, come sta peraltro facendo. Ci aspettano grandi sfide e la certezza che il nostro è e dovrà essere un Partito inclusivo, attrattivo per le forze migliori della città di Frosinone e della politica provinciale, a cominciare dall’avvocato Pasquale Cirillo ed altre persone di prestigio che hanno aderito a Fratelli d’Italia». Evidente il messaggio politico. Conclude Ruspandini: «Colgo l’occasione per testimoniare anche l’ottimo lavoro della dirigenza provinciale e cittadina che stanno lavorando a nuovi preziosi ingressi».

Il punto è noto. Il consigliere comunale Marco Ferrara ha chiesto al sindaco la nomina di un assessore di riferimento. Ma il Partito non è d’accordo sul nome e sull’impostazione del consigliere. Ottaviani, per procedere alla nomina di un assessore, chiede da sempre due condizioni: un documento con in calce le firme del gruppo consiliare e del segretario provinciale del Partito. Impossibile procedere in questa situazione.

Nel frattempo però a Fratelli d’Italia si è avvicinato l’assessore al patrimonio Pasquale Cirillo. E Marco Ferrara ha detto: «È da febbraio che attendo la nomina da parte del sindaco Ottaviani di un assessore di Fratelli d’Italia… Anche giugno è trascorso senza avere notizie e non ho ricevuto nessuna risposta. Non vorrei che la strategia fosse quella di considerare, di fatto e da subito, Pasquale Cirillo, assessore al patrimonio, in quota Fratelli d’Italia».

Il senatore Massimo Ruspandini fa capire che Cirillo è già l’assessore di Fratelli d’Italia. Ma c’è pure la nota di Giuseppe Vittigli, portavoce cittadino di FdI. Rileva: «Non siamo un Partito legato alle poltrone e di conseguenza non siamo abituati a chiedere, ed infatti ad oggi non abbiamo chiesto nulla. Al momento, in virtù di accordi precedenti, FdI è presente nella segreteria del Sindaco, nella persona del sottoscritto, e pertanto non è in programma nessun incontro. Purtroppo non è la prima volta che siamo costretti a sconfessare il consigliere Ferrara, che assume iniziative non in linea con il Partito né tantomeno concordate. È mia opinione che tali comportamenti siano ostativi al lavoro di avvicinamento svolto in questi anni e che ha prodotto ingressi di figure importanti, non ultimo l’assessore Pasquale Cirillo, sia nell’Amministrazione che nella politica militante».

E il portavoce provinciale di FdI Paolo Pulciani argomenta: «Questo Partito è ben felice dell’adesione di nuovi amministratori capaci e onesti come l’avvocato Cirillo, ancorché, provenienti da altre esperienze politico-amministrative, ma che intendono perseguire i medesimi obiettivi di FdI. È contribuire alla crescita del Partito di Giorgia Meloni. Per quanto riguarda l’indicazione di un eventuale altro assessore di FdI da far nominare in rappresentanza della lista, è del circolo cittadino. Quindi ritengo opportuno riportare tale dibattito all’interno delle sedi territoriali competenti, prima fra tutte il circolo cittadino di Frosinone. Si precisa inoltre che qualunque decisione dovrà essere assunta dal circolo nell’interesse di un gruppo politico e non ad appannaggio di un singolo consigliere o di un singolo esponente di Partito. Spero che presto l’equivoco generato da tali dichiarazioni possa essere definitivamente chiarito».

*

Leggi tutto su

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright