Colti in flagrante adulterio

Colti in flagrante adulterio politico. Galeotta fu la tentazione di una parmigiana. E’ stato un attimo: gli assessori provinciali Vittorio Di Carlo e Gianluca Quadrini, appena sentito sollevarsi dalle cucine il profumo del sugo che tostava la superficie delle melanzane hanno tradito Mario Abbruzzese, piantato in asso Silvio Berlusconi e si sono lanciati verso le cucine, rinunciando ad ascoltare la parte fondamentale dell’incontro tra Silvio e gli amministratori locali del Lazio. Eccoli sopresi sul canapè nel quale amoreggiavano prima del fiero e lauto pasto (per la cronaca, Quadrini ha mangiato anche metà della doppia porzione presa da Di Carlo).

Si ringrazia Samuel Battaglini per i 2 minuti netti nei quali ha postato la foto prima di cancellarla: a noi Usain Bolt ci fa un baffo

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright