Fratelli d’Italia e Lega fuori dalle Commissioni

Fratelli d'Italia e Lega si tirano indietro dalla corsa per le presidenze di Commissione in Regione Lazio. Il Centrosinistra potrebbe averne cinque. Ghera: "Netta opposizione a Zingaretti"

Fratelli d’Italia e Lega si tirano fuori dalla partita della divisione delle 12 commissioni permanenti del Consiglio regionale. È questa la novità di giornata in coda a una serie di riunioni avvenute nel centrodestra.

Il partito guidato da Giorgia Meloni ha ribadito una posizione nota già da qualche giorno e sulla stessa linea sembra essersi posizionato quello guidato da Matteo Salvini.

Anche se con qualche sfumatura diversa. Perche’ in questo caso, secondo quanto apprende l’agenzia Dire, ci sarebbero due punti di vista diversi: un’ala piu’ ‘dura’ che non vorrebbe alcun tipo di presidenza e una che sarebbe disposta ad accettare solo un tipo di presidenza, quella di organi che di diritto spettano alle opposizioni.

Sulla falsariga di quanto fatto proprio da Fratelli d’Italia, che la scorsa settimana ha visto il ‘suo’ Giancarlo Righini nominato dal Consiglio regionale presidente del Corecoco, c’è chi nella Lega sta spingendo per avere per se’ la presidenza del Comitato per il monitoraggio dell’attuazione delle leggi, che pero’ al momento spetterebbe al centrosinistra nell’ambito della quadra politica che sembrerebbe essere stata raggiunta tra i vari schieramenti nella divisione delle presidenze di commissioni e comitati.

Per questo motivo potrebbe verificarsi un nuovo “punto di caduta” che, in caso di accordo, vedrebbe la leghista Laura Corrotti, piu’ giovane consigliera della Pisana, alla presidenza del Comitato di monitoraggio dell’attuazione delle leggi (che pero’ dopo due anni mezzo vedra’ cambiare la presidenza, stando a quello che dice la legge costitutiva) e la I Commissione finire nella disponibilita’ del centrosinistra, in particolare del Pd, che cosi’ da 4 commissioni passerebbe a 5, contribuendo a risolvere qualche problema ancora presente nel partito di maggioranza relativa della coalizione che sostiene Nicola Zingaretti.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright