Commissioni, niente ad Amata: la spunta Alfieri. Un pari che va bene a tutti

Quattro presidenze: tre al Pd – Area De Angelis ed una al Pd – Area Scalia. Forza Italia rifiuta il ruolo di garanzia riservato all’opposizione e dice no ad ogni vice presidenza. Ma il dato politico è un altro: il confronto a distanza con Alternativa Popolare dopo che il Partito di Alfredo Pallone ha deciso di schierarsi con il centrodestra alle prossime elezioni comunali di Frosinone. mentre in Provincia sta al governo con il centrosinistra.

E’ la sintesi politica della mattinata in piazza Gramsci. Il presidente del Consiglio Provinciale di Frosinone Luigi Vacana ha convocato le prime quattro Commissioni Consiliari: per il loro insediamento e la nomina dei loro organi di governo e cioè presidente e vice. Sulla ripartizione di quelle presidenze nei giorni scorsi c’era stato uno scontro violento tra il presidente provinciale del Pd Domenico Alfieri ed il vice presidente della Provincia Andrea Amata. Erano arrivati agli insulti e gli altri consiglieri erano dovuti intervenire per evitare il contatto fisico. (leggi qui il precedente).

Oggi la discussione è stata molto più pacata.

Prima Commissione – Lavori Pubblici ed attività tecniche: Viabilità, Edilizia Scolastica, Patrimonio e Fabbricati, Programmazione Rete Scolastica. La presidenza è andata a Maurizio Bondatti (Pd – De Angelis), vice presidenza ad Andrea Amata.

La Seconda Commissione. Sviluppo e Tutela del territorio: Pianificazione Territoriale e Trasporti, Ambiente ed Ecologia, Attività Produttive. La presidenza è andata ad Antonio Di Nota (Pd – De Angelis). Vice presidenza a Maurizio Bondatti.

Terza Commissione – Programmazione e regolamenti: Formazione e Lavoro, Bilancio, Personale, Controllo Fenomeni Discriminatori, Assistenza Enti Locali, Cultura, Affari Generali, Riassetto Istituzionale e Politiche Sociali. La presidenza è andata a Massimiliano Mignanelli (indipendente eletto nella lista Pd su indicazione di Francesco De Angelis) e vice presidenza a Massimiliano Quadrini.

Quarta Commissione – Partecipate della Provincia: Società Partecipate, Enti, Consorzi, Rapporti con Acea. Presidenza a Germano Caperna (Pd – Scalia) e vice presidenza a Massimiliano Mignanelli.

Il dato politico è che nessuna presidenza è andata ad Andrea Amata. Il vice presidente della Provincia ha fatto un passo indietro dopo la zuffa con Alfieri: ha rinunciato alla pretesa della commissione Industria. Ma i numeri non ci sarebbero stati comunque: Il presidente del Pd aveva messo il veto politico dopo l’appoggio di Alternativa Popolare al sindaco Nicola Ottaviani.

Non è una sconfitta per Amata. Ma un pareggi strategico. Non ottiene la Commissione. Ma nemmeno è stato avviato il dibattito politico sul ruolo di Area Popolare in maggioranza o sulla sua vice presidenza.

Un pareggio che accontenta tutti.

§

Foto: copyright Ciociaria Oggi, tutti i diritti riservati, per gentile concessione

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright