Comunali di Frosinone, l’incognita del gruppo Pd

Gruppo Pd

Sono tutti concentrati su altri fattori, ma dimenticano che il punto di partenza resta un gruppo consiliare elettoralmente fortissimo: Angelo Pizzutelli, Alessandra Sardellitti e Norberto Venturi hanno un “tesoretto” di molti voti. E Fabrizio Cristofari, presidente dell’ordine dei medici, è un punto di riferimento in città. Eppure nei Dem il tema non viene considerato.

La cosa curiosa è che in ogni tipo di ragionamento che si fa per le prossime elezioni comunali di Frosinone, nel Partito Democratico di tutto si parla meno che dell’attuale gruppo consiliare.

Tutti sono consapevoli che il grande favorito per la candidatura a sindaco resta Mauro Vicano, tutti auspicano un pieno coinvolgimento di Domenico Marzi e Michele Marini, tutti si dicono convinti che la coalizione vada allargata, pescando soprattutto nelle liste civiche che attualmente sostengono il centrodestra.

Michele Marini, Mauro Vicano, Fabrizio Cristofari

Tutti sperano che ci sia un’intesa con i Cinque Stelle e con le altre forze della sinistra cittadina, a partire da Frosinone in Comune di Stefano Pizzutelli.

Ma nessuno si sofferma su un gruppo consiliare tanto forte elettoralmente quanto debole sul piano dell’amalgama.

Gruppo Pd: così forti, così deboli

In quattro anni non si ricorda una sola iniziativa unitaria del Gruppo consiliare del Pd. Il capogruppo Angelo Pizzutelli, Alessandra Sardellitti e Norberto Venturi sono stati eletti con una valanga di voti personali. E Fabrizio Cristofari, presidente dell’Ordine dei Medici, ha un consenso forte in città.

A loro bisogna aggiungere anche Vincenzo Savo, che come consigliere provinciale fa parte del Pd mentre a Frosinone è un esponente della Lista Cristofari. Impossibile non ripartire anche da loro.

Però non sarà facile “armonizzare” il tutto. Dopo lo strappo di qualche anno fa, Angelo Pizzutelli e Alessandra Sardellitti si salutano. Ma finisce lì. Norberto Venturi partecipa pochissimo alla vita consiliare e a quella del circolo cittadino del Pd. Fabrizio Cristofari da un anno è in trincea contro il Covid e ha obiettivamente molti impegni.

Ma nonostante tutte queste considerazioni, Mauro Vicano avrà bisogno di tutti loro per provare a vincere la partita. Sempre che non si trovi a dover fronteggiare un candidato sindaco dell’area di Antonio Pompeo.

L’incognita Pompeo

ALESSANDRA SARDELLITTI

Il presidente della Provincia sta pensando a battere un colpo. Si vedrà. Erano circolati i nomi di Michele Marini e Andrea Turriziani, ma poi non ci sono stati riscontri concreti. Quanto ad Alessandra Sardellitti, l’ipotesi è suggestiva ma è complicato pensare che il consigliere provinciale e comunale possa essere in campo in una guerra fratricida.

Il gruppo consiliare è il punto di partenza. La domanda è una sola: il circolo cittadino proverà a coinvolgerlo da protagonista oppure no? Questo farà la differenza.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright