Comunali in autunno e politica congelata: chi ride e chi piange

L’emergenza Coronavirus ha bloccato tutto e continuerà a farlo: dai congressi a tutto il resto. Inoltre nessuno parla di più di elezioni anticipate.

Il referendum per il taglio dei parlamentari è stato già rinviato a data da destinarsi. Se la diffusione del coronaviurs non rallenta si va verso la stessa decisione per quanto riguarda le amministrative di primavera. In provincia di Frosinone sono otto i Comuni al voto, tra i quali Ceccano, Pontecorvo e Patrica.

La decisione al momento non è all’ordine del giorno: ci sono altre urgenze. Prima tra tutte, rallentare la diffusione del virus. Se questo non dovesse avvenire, sarà inevitabile prendere una decisione anche sulle Comunali. Rinviarle vorrebbe dire che a Ceccano resterebbe il commissario prefettizio fino all’autunno. E che la macchina da guerra approntata dal senatore Massimo Ruspandini e Riccardo Del Brocco per blindare la rielezione di Roberto Caligiore dovrebbe rimanere ai box per mesi. Nel frattempo Marco Corsi ed Emanuela Piroli avrebbero più tempo per organizzarsi e tentare di cambiare colore all’amministrazione cittadina.

Elezioni

A Pontecorvo resterebbe in carica Anselmo Rotondo, sindaco di Forza Italia. Significa che l’onorevole Francesca Gerardi, coordinatrice provinciale della Lega, dovrà riorganizzare la strategia elettorale e politica.

Congelato il congresso del Partito Democratico. Può darsi che si decida di procedere diversamente per nominare segretario Luca Fantini, ma in ogni caso non cambierà nulla. Fantini è l’unico candidato alla segreteria. Si tratta di definire gli assetti.

Per tutto quanto il resto, alla Regione, alla Provincia e nei Comuni da un lato ci si limiterà all’ordinaria amministrazione, dall’altro a cercare di capire quale ruolo potranno avere gli enti locali nel fronteggiare l’emergenza legata al Coronavirus.

I sindaci in carica hanno un indubbio vantaggio. Nicola Ottaviani a Frosinone non ha problemi di maggioranza, ma a questo punto potrà ulteriormente accelerare nell’indicazione delle priorità di questi ultimi due anni di mandato. Enzo Salera a Cassino ha chiesto con chiarezza ai suoi concittadini di rimanere chiusi in casa; blinderà ulteriormente giunta e maggioranza.

Elezioni comunali

Ma l’effetto più importante è uno: non si parlerà più, per almeno un anno, di elezioni anticipate alla Camera e al Senato. Dunque i deputati Luca Frusone, Ilaria Fontana, Enrica Segneri (Cinque Stelle), Claudio Durigon, Francesco Zicchieri, Francesca Gerardi (Lega) e i senatori Massimo Ruspandini (Fratelli d’Italia) e Gianfranco Rufa (Lega) resteranno tranquillamente parlamentari. Alla Regione stesso discorso per Mauro Buschini, Sara Battisti (Pd), Pasquale Ciacciarelli (Lega), Loreto Marcelli (Cinque Stelle). Ci sarà tempo, molto tempo. Gli aspiranti deputati e senatori possono mettersi l’anima in pace. E concentrarsi sulle possibili suluzioni con cui affrontare l’emergenza.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright