Il Coordinamento di Forza Italia: «Ok alla linea Pompeo»

Alla via così, senza scossoni e lungo la rotta che si sta seguendo da mesi. Il Coordinamento Provinciale di Forza Italia ieri sera ha preso atto del confronto avvenuto nel pomeriggio precedente all’interno della maggioranza di governo della Provincia (leggi qui il confronto Pd – Forza Italia). E che ha lasciato tutto come stava: nessuna rottura, nessuna crisi.

Assente Mario Abbruzzese, i lavori sono stati aperti da Pasquale Ciacciarelli. Il coordinatore provinciale ha servito l’antipasto: la festa provinciale di Forza Italia che si tiene da sabato a San Giorgio a Liri, il tesseramento, le elezioni provinciali di gennaio e le amministrative della primavera 2017.

Il piatto principale è stata però la crisi di maggioranza in Provincia. Ciacciarelli chiede di relazionare ai tre consiglieri provinciali Danilo Magliocchetti, Gianluca Quadrini, Vittorio Di Carlo. E’ l’ex vicesindaco di Sora ad aprire gli interventi. Racconta quello che è accaduto durante il confronto con i consiglieri Pd e soprattutto con il presidente della Provincia: «Antonio Pompeo non vuole rompere l’alleanza, semmai c’è una parte del suo Partito che vorrebbe farlo, i veri motivi li sanno loro». Di Carlo riferisce che la posizione finale assunta dal presidente Pompeo è stata «Voglio mantenere questa alleanza. ma voglio che sia un’alleanza amministrativa e non politica: non facciamo politica, men che meno sulla vicenda dell’acqua».

Il presidente d’aula Danilo Magliocchetti ha aggiunto l’analisi politica: «Una parte del partito Democratico vuole mettere in difficoltà il presidente Pompeo per motivi che possiamo facilmente intuire. E’ per questo che nei mesi scorsi hanno fatto di tutto per spingerci alla rottura, sperando che fossimo noi ad interrompere l’alleanza. Non ci siamo prestati a fare il lavoro sporco al Pd: non ci prestiamo a processi di logoarmento del presidente Pompeo. Se una parte del Pd lo vuole fare, affari loro. Per quello che ci riguarda, con Antonio Pompeo abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto e non lo abbiamo mai messo in discussione. E quando oggi ha detto che mantiene l’alleanza ha dimostrato ancora una volta d’essere uomo di parola».

Il sindaco di Pofi Tommaso Ciccone ha sostenuto però la necessità di marcare le distanze politiche dal centrosinistra. ha chiesto di fare in modo che emerga con chiarezza il fatto che si sia in presenza di una maggioranza fondata su basi amministrative.

Lo rassicurano Pasquale Ciacciarelli e Vittorio Di Carlo: «Alle prossime elezioni provinciali, a gennaio, ci presenteremo con liste distinte e contrapposte, saremo avversari».

Sulla stessa linea Pasquale De Angelis di San Giovanni Incarico. Che per il suo intervento, sfoglia il blog Alessioporcu.it e va a ripescarsi il suo commento ad uno dei post recenti. Il blocco degli appunti per la politica… mica male.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright