Coppotelli vola alla Segreteria Regionale della Cisl

Con un plebiscito, il leader della Cisl di Frosinone è stato eletto nella Segreteria Regionale del sindacato. A 38 anni è tra i più giovani dirigenti regionali Cisl in Italia. La carriera rapidissima. Le dimissioni in serata. Prima di Natale il suo successore a Frosinone.

Un predestinato. I più anziani lo intuirono già il primo giorno in cui quel ragazzino di Ferentino mise piede nella sede provinciale del sindacato Cisl di Frosinone. Aveva iniziato a radersi da poco ma aveva le idee chiare: capiva al volo, soprattutto sapeva fare la sintesi ed aveva quelle che un tempo si chiamavano ‘capacità organizzative’. Enrico Coppotelli si interessava di quelli della sua età, alle prese con quei lavori nuovi sui quali non esisteva un contratto e ognuno faceva un po’ come voleva.

Il ragazzo andava alla Cisl, individuava una soluzione, la passava a tutti quelli che stavano come lui. Nel giro di poco si ritrovò ad essere il punto di riferimento per decine di lavoratori ‘atipici’

Il primo a capire che il ragazzo avrebbe fatto strada fu Pietro Maceroni, storico dirigente sindacale e veterano di mille trattative. Lo volle in squadra, gli assegnò qualche incarico per ‘pesarlo’. E dopo pochi mesi lo fece inquadrare.

Coppotelli non impiegò molto a percorrere tutti i gradini della carriera. Fino a diventare, nel giro di pochi anni, segretario provinciale. E quando Maceroni andò a Roma, fu naturale che fosse lui a raccoglierne l’eredità. Diventando segretario generale.

Al vertice della Cisl provinciale ha partecipato in maniera fondamentale ai tavoli che hanno portato alla firma dell’Accordo di Programma con i suoi finanziamenti milionari per il territorio. C’è anche il suo lavoro dietro al riconoscimento dell’Area di Crisi Complessa. È Stato fondamentale nella costruzione dell’asse con Cgil e Uil, costruendo un blocco sindacale compatto sul territorio.

Il segretario generale provinciale della Cisl Enrico Coppotelli oggi si è dimesso: lascia la provincia di Frosinone. Il Consiglio Generale del Lazio lo ha eletto nella Segreteria Regionale della Cisl. Più che un’elezione è stato un plebiscito: su 110 presenti, 105 voti sono andati  Coppotelli, lui ed altri 4 hanno votato scheda bianca.

In serata Coppotelli, come previsto dallo Statuto del sindacato, ha lasciato la carica provinciale. Non era compatibile con la nuova funzione regionale.

A soli 38 anni è tra i più giovani dirigenti regionali in Italia all’interno del Sindacato Cisl.

Ora partono le consultazioni con le varie categorie. Prima di Natale verrà eletto il nuovo Segretario generale della CISL di Frosinone e la Segreteria.