Cuore di mamma, vaccino compreso

Senza ricevuta di Ritorno. La raccomandata del direttore su un fatto del giorno. Le mamme italiane, così apprensive, così affettuose. Al punto che...

Clicca qui per ascoltare

Le mamme italiane sono uniche al mondo. Forse, come loro soltanto quelle spagnole: stesso sole, stesso Mediterraneo… 

Invece quelle tedesche sono più fredde: meno affettuose, più esigenti, pretendono fin da subito che i loro bambini si assumano delle responsabilità.

Più aperte quelle olandesi: i loro bambini sono cittadini appena sono in grado di camminare da soli ed attraversare la strada per andare comprare le caramelle.

Quelle più lontane dalle nostre sono quelle anglosassoni: ci stupiamo quando sentiamo le mamme canadesi o statunitensi che appenai i figli raggiungono i 18 anni pretendono che vadano via di casa e si abituino a cavarsela da soli.

Roba da non credere. Noi abbiamo le mamme più apprensive. Quelle che a quarant’anni ti portano ancora il caffè a letto, ti stirano la camicia bianca anche se glielo chiedi di notte, ti fanno l’orlo al pantalone se vai di fretta anche se loro devono rinunciare a mangiare.

Se sanno che hai due lineette di febbre, anche se sei a ridosso della pensione, ti chiamano due volte al giorno per spere come stai.

Hanno paura, si preoccupano. Comprensibile che Giorgia Meloni, mamma, donna, io sono Giorgia, abbia detto che lei la sua bambina non la fa vaccinare. Oltre che Giorgia è mamma ed è mamma italiana.

Oggi, l’ultima conferma: in 2 ore sono state effettuate 19 mila prenotazioni dei vaccini pediatrici anti covid per i bambini nella fascia 5-11 anni sul portale della Regione Lazio. 

Diciannovemila. In due ore. Per i bambini. Nel Lazio.

Le mamme italiane non sono stupide.

Senza Ricevuta di Ritorno

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright