Da stagisti a protagonisti: Mancini spinge Gatti e Zerbin verso il debutto

I due giocatori del Frosinone potrebbero esordire stasera a Cesena nella seconda gara di Nations League contro l’Ungheria. “Hanno un futuro" ha detto il ct

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Un anno fa solo un visionario come Guido Angelozzi avrebbe scommesso un euro sul debutto in Nazionale di Gatti e Zerbin, arrivati a Frosinone da perfetti sconosciuti e diciamo la verità con tanto scetticismo. Ed invece l’impossibile dell’estate scorsa sta diventando una splendida realtà. Un sogno che s’avvera, una favola che si trasforma in cronaca e storia.

Il difensore e l’attaccante piemontesi dovrebbero debuttare questa sera a Cesena contro l’Ungheria nella seconda gara della Nations League. Il ct Roberto Mancini crede fortemente nelle qualità dei due giallazzurri che nella prossima stagione giocheranno alla Juve ed al Napoli. Fanno parte di quel gruppo di giovani che dovrà rifondare la Nazionale dopo il flop delle qualificazioni mondiali.

Prima stagisti, ora protagonisti

Federico Gatti verso il debutto in Nazionale

Mancini ha parlato chiaro lunedì durante la conferenza stampa di presentazione della sfida con i magiari. Ha promosso a pieni voti Gatti e Zerbin, provati nell’allenamento.

Il difensore potrebbe addirittura partire dall’inizio in coppia con Luiz Felipe della Lazio. Per l’esterno è probabile l’esordio in corsa ma chissà. Il fatto di aver giocato in Serie B non è un problema per il ct che in questo momento sta puntando forte sui giovani. 

“Giocano a calcio, non è che fanno un altro sport in Serie B – ha sottolineato – Gatti credo che diventerà un difensore importante, ha fisicità e piede. Zerbin idem, molto veloce nel suo ruolo, usa destro e sinistro, anche lui credo che possa avere un ottimo futuro. Tra l’altro giocatori con le sue caratteristiche non ce ne sono molti”. Più chiaro di così…

Eppure doveva essere solo uno stage a Coverciano. Una sorta di premio dopo una grande stagione. Gatti era stato convocato tra i 53 giocatori d’interesse nazionali. Qualche giorno dopo è stato aggregato anche Zerbin. Sembrava finita lì: gli allenamenti, l’orgoglio dell’azzurro e poi tutti in vacanza. Ed invece entrambi hanno fatto centro, conquistando la fiducia di Mancini che li ha inseriti nei 34 della Nations League. Ed oggi potrebbe essere il grande giorno.

L’orgoglio del Frosinone

Alessio Zerbin in Nazionale

Zerbin e Gatti saranno giocatori del Frosinone ancora per pochi giorni ma la soddisfazione del club giallazzurro è tanta.

La società del presidente Stirpe è stata senza dubbio protagonista di questa favola ed i meriti sono indubbi. I due giocatori sono stati valorizzati in Ciociaria. Sono letteralmente esplosi fino a conquistare la Nazionale. Angelozzi prima e il tecnico Fabio Grosso dopo ci hanno creduto lanciandoli subito in prima squadra malgrado entrambi arrivassero dalla Serie C.

Gatti è stato addirittura scoperto alla Pro Patria dagli osservatori del Frosinone. Mentre Zerbin, in prestito dal Napoli, aveva militato nella Pro Vercelli ed è stato voluto fortemente da Angelozzi. Entrambi inoltre hanno un passato tra i dilettanti a conferma di un percorso difficile ma probabilmente formativo. La società canarina ha avuto il merito di creare intorno a loro le condizioni ideali per dare il meglio. La tifoseria li ha adottati e coccolati. La crescita è stata esponenziale, per certi versi inaspettata, soprattutto dal punto di vista della personalità. Ed oggi coroneranno il sogno azzurro.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright