D’Alema: «Nel Pd ci sono molti per bene, come Zingaretti»

Massimo D'Alema interviene al Tempio di Adriano alla manifestazione di Mdp e porta come esempio la via tracciata da Zingaretti per approvare la nuova legge elettorale del Lazio

Nicola Zingaretti e la nuova legge elettorale del Lazio vengono prese come esempio da Massimo D’Alema. L ha fatto nel corso di un’iniziativa organizzata a Roma da Mdp.

 

«Mi sta a cuore il destino di quello che è ancora il maggior partito di centrosinistra perché lì ci  sono ancora tante energie, tante forze, tanti compagni, persone  per bene» ha detto l’ex premier.

 

La citazione per il governatore del Lazio arriva al passaggio immediatamente successivo. «Dobbiamo occuparci del destino del Pd – ha aggiunto – facendo le dovute distinzioni: io distinguo tra chi ha imposto con la fiducia una legge elettorale che produce un Parlamento di nominati e chi ha costruito per le regione Lazio col consenso una legge che i nominati li elimina».

 

Il riferimento è a Nicola Zingaretti che giovedì, piuttosto che imporre un testo di legge ha preferito ritirare la sua proposta e mediare con l’intero panorama politico presente alla Pisana. Ottenendo così l’unanimità al momento del voto.

 

Nel suo intervento, Massimo D’Alema ha esortato a tornare alle radici della politica. «Noi siamo una forza ancora debole, stiamo cercando di renderla più forte. Siamo tornati a zappare la terra. Io giro i mercati di Palermo, a baccagliare con gli ambulanti. Sto in  mezzo al popolo perché è da lì che bisogna ripartire».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright