D’Alessandro «Mignanelli vada dove vuole, io non faccio accordi»

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

«Io gli accordi li faccio soltanto con i cittadini di Cassino. L’ho detto appena avuto il responso delle urne al primo turno e continuo a sostenerlo. Petrarcone invece predica bene e razzola male. Sta cercando di avvicinare tutti alla sua parte per racimolare voti. Gli strani incontri che si stanno verificando nella città, come appreso dal blog alessioporcu.it ne sono una viva testimonianza»: lo ha dichiarato Carlo Maria D’Alessandro candidato sindaco del centrodestra.

In città intanto riparte l’attività dei creativi – estranei ai due comitati – che con i loro ‘memes’ ha caratterizzato la parte finale della prima tornata di voto: i ‘memes’ sono dei tormentoni che prendono in giro la campagna elettorale ed i suoi candidati, si diffondono in maniera virale e spontanea sul web. In questo caso, immagini ironiche sulla campagna elettorale dei candidati. L’ultima trovata del web è stata quella che ha sfruttato la grafica dei manifesti di D’Alessandro, sostituendo la foto nella quale abbracciava una anziana zia, per applicare al suo posto un’immagine con Papa Francesco che invita a votarlo.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright