Il Giglio ordinò: «Fare quadrato intorno a Simone Cretaro»

Cena al Giglio di Veroli, convocata da Francesco De Angelis. Con i suoi colonnelli ha fatto il punto sulla situazione politica in città. Ed ha ordinato: fare quadrato intorno al sindaco Simone Cretaro. Anche se è un fedelissimo di Scalia

Serrare le fila. E fare quadrato intorno al sindaco Simone Cretaro. È l’ordine di scuderia partito l’altra sera dal Giglio. Non quello ‘magico‘ di Matteo Renzi ma quello di Veroli dove il leader Francesco De Angelis ha riunito i colonnelli di zona della sua componente Dem.

Appuntamento in un ristorante, all’ora di cena: un po’ sul tardi. Al tavolo con lui c’erano l’ex sindaco ed ex assessore provinciale Danilo Campanari, qualcuno sostiene ci fosse la consigliera comunale e candidata alle scorse politiche Francesca Cerquozzi, di certo c’era il consigliere comunale Egidio Lombardi.

Nessuna traccia del sindaco Simone Cretaro o del suo alter ego Germano Caperna. Così come per tutti gli altri uomini che avevano come punto di riferimento il senatore Francesco Scalia.

Ma non è stata una cena nella quale organizzare operazioni ostili. Non ora. Non contro questa amministrazione. Soprattutto non contro questo sindaco.

Nel corso della cena sono state illustrate tutte le criticità politiche all’interno del centrosinistra. Ma Francesco De Angelis ha dettato una linea con la quale ha ordinato di non alimentare divisioni interne, mantenere la posizione della Componente, senza però generare conflitti. Anzi, ha esortato a lavorare per appianarli il più possibile.

La strategia è quella di fare quadrato intorno al sindaco, appoggiarlo al momento della sua candidatura bis, lavorare per una rielezione senza difficoltà. Ma con un accresciuto peso politico della componente all’interno dell’amministrazione.

Per concludere, dolce, caffè ed un cognac. E consegna del silenzio per tutti.

§

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright