De Angelis convoca la componente: Costanzo nel mirino?

La convocazione è arrivata sul cellulare: un messaggino sulla chat del gruppo WhatsApp. Il capo vuole vedere tutti. Francesco De Angelis riunisce la componente. E non lo fa per il piacere di rivedere gli amici. Ci sono alcuni nodi politici da sciogliere. E dei segnali da mandare.

Il primo segnale. Francesco De Angelis vuole l’assessore Mauro Buschini al tavolo accanto a lui. E vuole che lo vedano tutti. In modo che sia chiaro il loro legame e spariscano subito le voci di chi sostiene non siano più in sintonia da quando De Angelis è entrato nei Giovani Turchi di Matteo Orfini. Mentre Buschini è rimasto con Nicola Zingaretti e Andrea Orlando. Non proprio lo stesso convento.

Alle componenti interne è legato il nodo più grande da sciogliere. Sul messaggino è stato scritto ” Rapporti con il resto della federazione“. Qualcuno giura che si finirà a parlare del segretario provinciale Simone Costanzo che è dell’area Franceschini – Astorre. Anche questa non è proprio in sintonia con l’area orfiniana. E Costanzo da qualche tempo manifesta segnali di insofferenza, dialoga in maniera costante con il presidente della Provincia Antonio Pompeo, partecipa ad iniziative di Marino Fardelli. Entrambi appartengono al fronte Scalia. Il tutto, nonostante Costanzo sia stato rieletto segretario  con il fondamentale appoggio di De Angelis.

E poi c’è la questione delle elezioni Comunali a Frosinone. Buschini riferirà i contenuti della cena avvenuta ieri sera con Fabrizio Cristofari. Il candidato sindaco di Frosinone ha chiesto chiarezza, segnali evidenti. In modo da mettere in chiaro che il Pd c’è davvero intorno a lui ed alla sua candidatura. Mentre finora è stato piuttosto evanescente.

Si va verso una riunione decisiva per definire le candidature al Consiglio Comunale. La componente potrebbe esprimere cinque nomi: bisogna definire quali, come abbinarli con il voto di genere, le strategie da mettere in campo. Perché De Angelis, mentre mandava il messaggio, ha detto che vuole una cosa ben precisa: fare en plein, eleggerli tutti, così come ha fatto con i suoi quattro candidati alle Provinciali.

Si comincia alle 19. Con una raccomandazione per tutti: facciamo che questa storia non finisca su Alessioporcu.it.

Va bene France’.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright