Debutto “mondiale” per il Frosinone Grosso sfiderà il Parma di Buffon

A Ferrara, in piazza Trento e Trieste, è nato il campionato 2021-2022 che scatterà sabato 21 agosto e terminerà il 6 maggio. Il big-match dello “Stirpe” tra i due eroi di Berlino potrebbe essere l’Opening Day di venerdì 20. Alla seconda giornata trasferta a Vicenza in casa del cassinate Mimmo Di Carlo mentre alla terza sarò ospite il Perugia dell’ex Marco Giannitti. Chiusura con il Pisa. Il commento di Salvatore Gualtieri: “La parola chiave è credibilità”.

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Esordio affascinante ma durissimo per il Frosinone. I canarini partiranno allo “Stirpe” contro il Parma, retrocessa la stagione scorsa e favorita numero uno alla promozione. Una sfida tra i campioni del mondo del 2006 Fabio Grosso e Gigi Buffon, tornato tra i pali dei ducali a 43 anni. Il tecnico giallazzurro è sembrato quasi che se lo sentisse. Venerdì in un’intervista aveva proprio parlato di Buffon e della sua voglia di continuare a giocare. “Ha il fuoco dentro, è un trascinatore e sarà un valore aggiunto per il campionato”. (Leggi qui Grosso: “Frosinone a fari spenti ma con tanta voglia di stupire”).

La gara potrebbe essere anticipata a venerdì 20 agosto ed aprire la prima giornata con l’opening day. Nei prossimi giorni ci sarà l’ufficialità o meno. A Ferrara, dunque, è stato varato il calendario del 90° campionato di Serie B, 92 anni dopo la prima edizione targata 1929-1930 che si aggiudicò il Casale.

Via il 21 agosto, c’è una “X” relativa alla vicenda del Chievo per adesso escluso dal torneo. (Leggi qui La favola del Chievo Verona diventa un film horror)  

L’EVENTO

Piazza Trento a Ferrara

Come sempre il  cosiddetto “campionato degli italiani” è nato in un luogo simbolo del Bel Paese, piazza Trento e Trieste di Ferrara, capace di racchiudere in un ideale grande scrigno enormi bellezze quali la cattedrale, la loggia dei Merciai, il teatro Nuovo, l’ex chiesa di San Romano, e l’edificio che ha sostituito il palazzo della Ragione con la galleria Matteotti, la Torre dell’orologio, la Torre della Vittoria e il Palazzo Municipale.

La cerimonia è stata presentata da Laura Sottili e Mario Giunta. A fare gli onori di casa Mauro Balata, presidente della Lega. In platea presidenti e dirigenti.

La serata si è aperta con l’inno di Mameli e il saluto del sindaco Alan Fabbri. Tra gli ospiti tutti in collegamento il ct Roberto Mancini, Federica Cappelletti (moglie di Paolo Rossi al quale sarà dedicato il titolo di capocannoniere), Antonello Cuccureddu e Fabio Capello, vecchia gloria proprio della Spal (“Mi batte il cuore stare con voi, sono cresciuto a Ferrara ed ho sposato una donna della vostra città”).

Sullo sfondo il trionfo della Nazionale agli Europei considerando che ben 17 dei 26 campioni hanno giocato in Serie B. Presentata inoltre l’iniziativa dedicata al sociale: il “progetto B come Bambini” giunto alla terza stagione. Si concretizza con l’aiuto a due fratellini di Poggio Renatico (Ferrara), Edoardo e Clarissa, colpiti da una malattia rara e per cui è stata lanciata una raccolta fondi.

IL CAMMINO DEL FROSINONE

Frosinone – Parma

Il Frosinone come detto debutterà in casa contro il Parma (andata 20 o 21 agosto, ritorno 29 agosto). Alla seconda giornata (28 agosto e 15 gennaio) trasferta a Vicenza nella tana del cassinate Mimmo Di Carlo. L’11 settembre (ritorno 22 gennaio), dopo la sosta, si tornerà allo “Stirpe” dove sarà di scena la matricola Perugia dell’ex diesse Marco Giannitti. Un trittico niente male.

Poi Como-Frosinone (18 settembre-5 febbraio), Frosinone-Brescia (21 settembre-12 febbraio), Reggina-Frosinone (25 settembre-19 febbraio), Frosinone-Cittadella (2 ottobre-26 febbraio), X-Frosinone (16 ottobre-1 marzo), Frosinone-Ascoli (23 ottobre-5 marzo), Alessandria-Frosinone (28 ottobre-12 marzo), Frosinone-Crotone (1 novembre-15 marzo), Benevento-Frosinone (6 novembre-19 marzo).

A seguire c’è il doppio turno interno Frosinone-Lecce (20 novembre-2 aprile) e Frosinone-Pordenone (27 novembre-5 aprile), Cremonese-Frosinone (30 novembre-9 aprile), Frosinone-Ternana (4 dicembre-18 aprile), Monza-Frosinone (11 dicembre-25 aprile), Frosinone-Spal (18 dicembre-30 aprile) e Pisa-Frosinone (26 dicembre-6 maggio).

LE REAZIONI

Salvatore Gualtieri

In piazza Trento e Trieste c’era Salvatore Gualtieri nella doppia veste di consigliere di Lega e direttore dell’area marketing-comunicazione-rapporti istituzionali del Frosinone.

Seduto in prima fila, il dirigente giallazzurro ha commentato il calendario e il campionato che verrà. Partendo ovviamente da Frosinone-Parma alla prima giornata. “Bisogna fare subito gol a Buffon? – sorride Gualtieri – Commentare Frosinone-Parma dipende dai punti di vista. Per quanto riguarda lo spettacolo è il miglior esordio che potevamo sperare. Sotto il profilo della pericolosità dell’avversario non poteva andarci peggio, considerando che il Parma è una delle favorite alla promozione. Grosso e Buffon non sono gli unici spunti. Peccato che Grosso non possa segnare a Buffon, speriamo che ci pensi qualcun altro”.

Salvatore Gualtieri poi allarga il giro d’orizzonte. “Questo campionato sarà diverso dai precedenti – continua il direttore del Frosinone – Porta qualcosa di speciale e storico. Sarà importante dal punto di vista sociale perché è il campionato della ripartenza e della speranza. Torneremo a riabbracciare il pubblico. Per quanto concerne l’aspetto sportivo, è stata definita giustamente un’A2. Un torneo bellissimo con 7-8 squadre che hanno militato in Serie A negli ultimi 3 anni e 17 negli ultimi 15. La crescita della Serie B è stata esponenziale e la dimostrazione è il grande interesse mostrato dalle tv. E’ sicuramente il campionato dei giovani e della passione ma la parola chiave è credibilità. Questa Lega è credibile, questo torneo è credibile. Un plauso alle società ed al presidente Balata che ha fatto della credibilità un cardine del suo mandato”. 

LE DATE

Il campionato inizierà sabato 21 agosto, con Opening Day la sera prima e si chiuderà venerdì 6 maggio 2022. Si gioca anche a Pasquetta lunedì 18 aprile e, quindi, il 25 aprile, sempre di lunedì. Confermato il boxing day natalizio, appuntamento fisso e apprezzato dai tifosi della: si scenderà in campo il 26 ed il 29 dicembre.

La sosta invernale è prevista dal 30 dicembre al 14 gennaio, mentre come richiesto in assemblea sarà rispettata la sosta nazionali anche visti i numerosi giocatori convocati durante questi impegni.

Gli infrasettimanali sono previsti martedì 21 settembre, giovedì 28 ottobre, martedì 30 novembre, martedì 1 marzo, martedì 15 marzo e martedì 5 aprile. 

L’AMICHEVOLE

Un’altra raffica di gol del Frosinone nel terzo test stagionale. A Fiuggi i giallazzurri hanno rifilato 11 reti all’Alatri. Sono 43 le reti realizzate nelle 3 partite giocate finora ma bisogna considerare il valore relativo degli avversari.

Fabio Grosso ha insistito con il 4-3-3 anche se nel primo tempo ha mischiato le carte lansciando in panchina alcuni pezzi da novanta come Ciano, Maiello e Iemmello.  Out Novakovich: il centravanti è richiesto dalla Stella Rossa di Belgrado come confermato da Angelozzi: “Stiamo valutando, il giocatore è di origini serbe e non gli dispiacerebbe un’esperienza del genere”.

Fermi pure De Lucia, Gori e Klitten. Almeno nel primo tempo Grosso ha continuato con la difesa formata da Brighenti, Szyminski, Gatti e Zampano. Un indizio per il campionato. Tra i protagonisti Ciano e Vitale, entrati nella ripresa ed autori di una tripletta. A segno anche Zampano (ha aperto le marcature), Boloca, Tribuzzi, Iemmello e Matarese.

Mercoledì pomeriggio (ore 17) sempre a Fiuggi s’alzerà l’asticella contro la Viterbese che milita in Serie C. Tornando sul mercato il Frosinone ha praticamente chiuso con l’attaccante Zerbin del Napoli e tratta Charpentier del Genoa, anche una punta.

Scarica qui il calendario completo

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright