Dem, tutte le strade portano alla rivincita alle politiche

Il 2021 sarà decisivo: vincere ad Alatri e alle provinciali, provare il colpaccio a Sora. Ma anche iniziare la bonifica della Valle del Sacco e far partire il Consorzio industriale regionale unico. Il segretario Luca Fantini punta sulle motivazioni di De Angelis, Buschini, Battisti e Pompeo. Per poi invertire il trend alle politiche.

Confermare il sindaco ad Alatri, vincere le elezioni Provinciali riservate ai consiglieri, provare il “colpaccio” a Sora. E nel frattempo raggiungere degli obiettivi importanti come l’inizio della bonifica della Valle del Sacco, l’interessamento delle imprese all’emendamento per le aree di crisi ex Casmez e il via al Consorzio industriale regionale unico. Iniziando a preparare bene anche le elezioni comunali di Frosinone, in programma nel 2022.

In questo modo il Partito Democratico cercherà di gettare le basi per colmare il “gap” tre quelle che sono le consultazioni locali e quelle nazionali. Il segretario Luca Fantini ha i vari dossier politici sul suo tavolo e sa che in questo modo può coinvolgere e motivare i vari big del Partito.

La rivincita dal voto

FOTO © AG. ICHNUSAPAPERS

Le elezioni comunali di Alatri sono un appuntamento che il presidente del consiglio regionale Mauro Buschini non può perdere. Infatti sta già preparando tutto. Molto probabilmente punterà sulla candidatura a sindaco di Roberto Sarra per il dopo Giuseppe Morini. Grandissima attenzione anche alle civiche.

Alle provinciali il presidente Antonio Pompeo intende recitare da protagonista, per far capire che la successiva candidatura alla presidenza dell’ente di piazza Grasmci passa da lui. Per questo vorrà fare un figurone per quel che riguarda la lista del Pd.

Sul versante dell’economia e dell’ambiente, il presidente del Consorzio Asi Francesco De Angelis ha intenzione di sbaragliare il campo. Unitamente a Mauro Buschini e a Sara Battisti. Entrambi i consiglieri regionali si rendono conto che stiamo parlando di tematiche che faranno la differenza nella prossima campagna elettorale. Sia per le politiche che per le regionali. Anche Antonio Pompeo la pensa alla stessa maniera.

Ci sarà da coinvolgere i sindaci e gli amministratori. Tutto il partito. Soltanto in questo modo i Democrat possono preparare la rivincita delle elezioni del 4 marzo 2018, quando nessuno dei tre parlamentari uscenti venne riconfermato. Anzi, soltanto Maria Spilabotte venne candidata in un collegio ciociaro, mentre Francesco Scalia e Nazzareno Pilozzi furono dirottati altrove.

Luca Fantini intende invertire la rotta e per questo motivo coordinerà tutti gli appuntamenti che caratterizzeranno l’anno che verrà.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright