Contrordine bis Compagni, la Direzione Regionale non è più rinviata. Sempre colpa dei bus.

Sconvocata, rinviata e poi riconvocata la Direzione regionale del Partito Democratico. Colpa dello sciopero degli autobus: prima fa spostare il dibattito a lunedì, poi viene riportato a venerdì.

Compagni, la Direzione Regionale è rinviata. Anzi no.

La mail è arrivata intorno alle 13.30 sugli smartphone e sulle caselle di tutti i dirigenti regionali Dem del Lazio.

Zingaretti ci ha ripensato? Non si candida più? Oppure non ha digerito il fatto che la legge elettorale sia stata calendarizzata d’ufficio? Forse vuole aspettare che prima passi la legge, venga salvato il listino bloccato che garantisce la governabilità dell’ente?

Macché! Più realisticamente: venerdì c’è lo sciopero dei mezzi pubblici, quindi sarà il caos per raggiungere la sede.

Allora la riunione è stata spostata a lunedì 16 ottobre, dalle ore 15 alle 19, sempre nella sala delle Conferenze del Pd nazionale, in via Sant’Andrea delle Fratte.

Poi però alle 15 i sindacati ci ripensano: lo sciopero non si fa più. La questione viene comunicata al Segretario Regionale Fabio Melilli. Il quale deve scrivere una nuova mail a tutti i componenti la Direzione Regionale Pd: sconvocando la seconda convocazione e riconvocando la prima.

Alla fine? Ci si vede venerdì 13 alle ore 16: stesso posto. Sindacati permettendo

E Nicola Zingaretti? Ci sarà.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright