Dopo il Congresso Pd, l’intesa tra De Angelis e Pompeo

Dopo le primarie nazionali il Pd avrà bisogno di una nuova governance anche a livello locale. Il commissario del Consorzio unico del Lazio e il presidente della Provincia dovranno trovare una sintesi.

Antonio Pompeo non si è fermato un attimo. Prima la conferma come sindaco di Ferentino, poi quella nel ruolo di presidente della Provincia. Ma tra l’una e l’altra elezione, ma pure prima e dopo, ha portato avanti diverse altre operazioni, non solo politiche: la firma dell’Accordo di programma nell’ambito dell’area di crisi, l’asse di ferro con Francesco De Angelis nell’ambito però di una forte autonomia, la crescita di una sua area politica che si fonda sugli amministratori. Quindi il ruolo decisivo sulla vicenda dei rifiuti, quando l’approvazione del bilancio della Saf era in forse.

Anche Francesco De Angelis non si è fermato per un solo secondo. Una campagna elettorale “a tutta”, come sempre. Lui non ha centrato l’elezione a Montecitorio perché era soltanto in terza posizione nel listino bloccato, ma ha trascinato Mauro Buschini e Sara Battisti all’elezione al consiglio regionale. Quindi la conferma come presidente dell’Asi. Poi l’addio all’area di Matteo Orfini e il passaggio in quella di Nicola Zingaretti. Infine, la nomina a commissario del Consorzio industriale unico del Lazio.

Sono più simili di quanto entrambi pensano Francesco De Angelis e Antonio Pompeo. Ed entrambi hanno la necessità di aggregare e fare squadra. Magari individuando due obiettivi che siano complementari, nei quali tirarsi a vicenda la volata. L’ultimo traguardo che manca al presidente dei Consorzi Industriali del Lazio è uno scranno al Senato; il presidente della provincia sta prendendo le misure all’Unione delle Province Nazionale. Che mette in pole per un posto a Montecitorio.

Dopo le primarie per la segreteria nazionale, il Pd su questo territorio dovrà conoscere una fase di rilancio forte. De Angelis e Pompeo ne parleranno a lungo e seriamente. Serve una svolta sulla governance. Troveranno una sintesi.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright