Per il sindaco scatta ora la Missione Ambrosetti (di F.Ducato)

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

Dopo il contatto fugace registrato qualche giorno fa durante la Notte Bianca dello sport, sembra che ad Anagni i rapporti tra il sindaco Fausto Bassetta ed il consigliere de La rete dei cittadini Simone Ambrosetti si stiano intensificando.

I bene informati riferiscono infatti di alcuni incontri nelle ultime ore, curiosamente coincidenti con l’avanzare della crisi scatenata qualche giorno fa dalla richiesta di Progetto Anagni di azzerare tutta la giunta. Ed allora, in attesa che, entro poche ore, il sindaco sciolga la prognosi e decida cosa fare, questi incontri potrebbero far presagire una nuova strada.

Che, almeno a sentire i rumors di palazzo, potremmo sinteticamente descrivere così.

1-Il sindaco, in queste ore, sta continuando a fare pressione sull’assessore ai lavori pubblici Simone Pace, per convincerlo a non seguire la strategia della rottura agitata da Progetto Anagni.

2-Il “prezzo” (si fa per dire) della fedeltà che in tal modo Pace dimostrerebbe al suo sindaco potrebbe essere quello di una (ovvia) riconferma ai Lavori Pubblici, magari con qualche delega in più, tanto per sottolineare la cosa.

3-Questa prospettiva avrebbe già scatenato le polemiche da parte de l’AltrAnagni, il cui consigliere Alberto Floridi sarebbe stato, sabato scorso, protagonista di un dialogo molto teso con il sindaco.

4-La frizione con Floridi porterebbe all’uscita dell’assessore di riferimento, e cioè Alessandra Cecilia

5-Che verrebbe sostituita proprio da Simone Ambrosetti, riammesso a corte con qualche delega di prestigio.

Il tutto, va detto, nell’assordante silenzio degli esponenti dell’intera opposizione. Che probabilmente hanno deciso, visto quello che accade in maggioranza, di non interrompere una situazione per loro estremamente favorevole.

Perché lavorare, quando possono farlo ( e meglio) gli altri per te?

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright