E il consigliere decide di andarsene… dalla chat di maggioranza (di F.Ducato)

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

di Franco DUCATO
Conte del Piglio
(ma non) in Purezza

 

 

Poi dice che uno si arrabbia, ed esce dalla (chat di) maggioranza.

Tu sei appena tornato dalle vacanze, che non hai mancato di sottolineare con tanto di foto condivise sulla tua pagina Fb. Ti sei rilassato, ti sei riposato; poi torni ad Anagni, e scopri le polemiche sulla sanità e le solite liti interne. Chiaro che cerchi di andartene. Dalla chat, per ora.

È quello che sembra abbia fatto ieri il consigliere di Progetto Anagni Paolo Lanzi, insignito dal sindaco Fausto Bassetta della delega all’acqua.

Una delega non da poco, visti i problemi (con annesse polemiche) che oramai da tempo caratterizzano il servizio idrico in città. Ma non è quello che ha fatto, dicono, infuriare il consigliere, che da tempo molti in maggioranza descrivono come piuttosto critico nei confronti del (suo) primo cittadino. Quanto (come detto) il fatto di essersi ritrovato impelagato nella surreale vicenda sanitaria. Leggendo nel contempo, nella chat di maggioranza, il sindaco ed il vicesindaco impegnati nella promozione degli eventi dell’estate anagnina.

Importanti, per carità. Ma (avrà forse pensato il Nostro) si dovrebbe pensare a questioni un po’ più rilevanti.

Chi c’era, giura che Lanzi abbia elevato lodi al Signore piuttosto sonore, riflettendo ad alta voce sulla questione. Di qui la decisione di uscire dalla maggioranza. Cioè, dalla chat della maggioranza.

Dio è nei dettagli” diceva Ludwig Mies van der Rohe.

Vuoi vedere che…?

 

 

Leggi tutti gli articoli del Conte del Piglio (ma non) in Purezza

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright