Un presidente per chiudere la crisi ad Anagni (di F. Ducato)

Il dibattito politico verso la soluzione della crisi ad Anagni. Potrebbe essere di Anagni Democratica il prossimo presidente del Consiglio Comunale.

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

C’è un dibattito tutto interno ad Anagni Democratica che, in queste ore, sta caratterizzando la fine (?) della crisi che attanaglia il comune di Anagni.

Una crisi che, come noto, sarebbe stata ricomposta (condizionale d’obbligo), con l’arrivo in giunta di Giuseppe Felli, ex presidente del consiglio comunale, che porterebbe a due i posti di Progetto Anagni nella squadra di governo del sindaco Fausto Bassetta.

Un’entrata permessa, oramai sembra ufficiale, dall’uscita dalla giunta di Roberto Cicconi, di Anagni Democratica.

Ed a fare il presidente del consiglio comunale chi dovrebbe andare? Secondo le ultimissime indiscrezioni, pare che la carica sia stata offerta ufficialmente dal sindaco ad uno dei due consiglieri del gruppo consiliare di Anagni Democratica. Più esattamente, all’avvocato Giuseppe De Luca.

Il che, nella giornata di domenica, ha provocato, dicono i bene informati, un discreto dibattito interno al gruppo: da una parte la volontà di rifiutare la carica, anche e soprattutto per solidarietà nei confronti di Cicconi. Dall’altra, la necessità (sottolineata in diversi colloqui con Nazzareno Pilozzi) di tenere le posizioni e continuare a contare nella maggioranza del sindaco Fausto Bassetta.

Entro oggi tutto dovrebbe essere chiaro: ma la sensazione che tutti hanno è che si vada verso la seconda opzione.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright